26Lug
2017

Il concerto del vento

Il vento arrivò lieve e si insinuò nel bosco , salì sul monte e da lì cominciò a dirigere il grande concerto. Scosse le frastagliate foglie della quercia …”friii…friiiiii” , si scagliò sulle grandi foglie del castagno ” fruuuuu…fruuuu”, lambì le leggere foglie dell’acacia ” vrrrrrrr….vrrrrrrr” , squassò le canne e i bassi cespugli …” […]

17Lug
2017

L’ombra del giorno

L’ombra del giorno era rimasta sola e guardava sconsolata la luna che splendeva ma non a sufficienza per farla completamente riapparire. Stava rannicchiata tra le radici di una quercia e un ciuffo di felci. Era poco più di una sfumatura di grigio che ballonzolava nella brezza della notte. Una lucciola passando la notò e le […]

11Lug
2017

Il Pescatore di regali

Flavio era un traghettatore. In ogni ora del giorno trasportava da una parte all’altra di un grande fiume uomini e merci. A fargli compagnia nelle sue lunghe giornate di lavoro c’era un bianco airone a cui il traghettatore aveva guarito un ‘ala spezzata. Un giorno ebbe l’onore di trasportare la Regina e il suo seguito. […]

05Giu
2017

L’Orso e il Girasole

C’era una volta un bellissimo orso grande e forte, aveva degli occhi scuri cosi profondi che riusciva a guardare anche attraverso il buio e se incontrava qualcuno questo rimaneva sempre affascinato da quello sguardo cosi espressivo, che abbassava gli occhi per non farsi leggere l’anima. L’orso se pur apparentemente poteva sembrare burbero per la sua […]

29Mag
2017

La bambolina lappone

Sul lungolago di una ridente cittadina erano allineate villette, circondate da giardini fioriti. In una di queste viveva Cloe. Era una ragazzina con un viso simpatico in cui spiccavano  due occhi verdi come smeraldi, mentre una cascata di riccioli bruni faceva da cornice. Cloe era intelligente, allegra, ma soprattutto buona e incline a provare meraviglia […]

25Mag
2017

Quattro cani in campagna

 Jack, Alan, Musica e Pesciolino non si conoscevano neppure, ma si ritrovarono tutti e quattro nella radura al centro del bosco fuori città provenienti da quattro quartieri diversi. Qualcosa li aveva spinti in quella direzione. Gli umani non lo capiranno mai: vibrazioni, intuito, istinto, scie odorose che da lì si spandevano verso la città. Solo […]