04Feb
2013
serpente-stella-polare

Il boa e il vecchio

Fiaba di: Gwen

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Un giorno i giovani di un villaggio decisero di mettere a morte tutti gli anziani poiché le persone ormai vecchie erano un peso per l’economia del villaggio.

L’unico dubbioso sul da farsi era un ragazzo di nome Asingo che, orfano di madre, non aveva intenzione di perdere anche l’amato padre per colpa dei suoi coetanei poco giudiziosi.

Così decise saggiamente di nascondere il vecchio genitore presso uno zio che stava nel villaggio vicino.

La notte seguente tutti gli anziani del villaggio di Asingo furono uccisi e la mattina si celebrarono i funerali solenni e le sepolture.

Passarono i mesi e il ragazzo spesso andava di nascosto a trovare il padre.

Al villaggio intanto la vita sembrava scorrere tranquilla, finche un giorno alcuni bambini, tra cui uno di nome Okeweme, si recarono nella foresta a giocare a nascondino.

Il piccolo era nascosto dietro un cespuglio quando all’improvviso fu attaccato da un boa che cominciò ad avvolgerlo tra le sue spire.

Per fortuna il serpente non era molto grande e Okeweme sapeva che per liberarsi dalla presa doveva spezzargli le vertebre della coda.

Tentò l’azione, ma la stretta del boa era energica, allora comiciò a chiamare aiuto.

Accorsero tutti, piccoli e grandi armati di frecce e fucili, ma nessuno ebbe il coraggio di intervenire. Temevano, infatti, di colpire accidentalmete il bambino, perciò lo incoraggiarono a resistere intanto che escogitavano un’altra soluzione.

Asingo corse dal padre a chiedere un consiglio.

Il vecchio gli disse di portare una gallina morta davanti alla bocca del boa; in quel modo il serpente, che preferisce di gran lunga il sapore degli animali a quello degli uomini, avrebbe allentato la presa e lasciato libero Okeweme.

Così fece e il bambino fu salvo.

Asingo fu elogiato da tutti, ma egli spiegò che il merito era da attribuire alla saggezza del padre.

I giovani capirono di aver sbagliato a eliminare gli anziani e si pentirono.

Il vecchio tornò al villaggio con tutti gli onori, divenne capo tribù e disse: “La bocca dei vecchi puzza, ma dà consigli profumati!”.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti