16Lug
2018

L’orso Ugo e la casetta delle api

Fiaba di: annamariavillani

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

L’orso Ugo andava ghiotto di buonissimo miele. Una mattina si incamminò verso il bosco dove il giorno prima aveva  avvistato un piccolo alveare .  Le api sentinelle facevano da  guardia alla loro  casetta  ed erano molto attente a chiunque si avvicinasse.

Ugo si accostò cauto e sfidando le api, infilò il grosso naso al suo interno,  dopodiché  si udì un urlo  di dolore che fece  eco per tutto  il  bosco.

“Ohi, Ohi! Che male! ” Esclamò l’orso irritato. “Prima o poi le ucciderò quelle maledette api ! ”

Si trovò a passare di lì , il suo amico Coby , un grosso orso che viveva nelle vicinanze.

“Cosa ti è successo caro amico? ” Ugo ancora sofferente rispose:

“Sono state quelle stupide api,  volevo solo mangiare un po’ del loro  miele, giuro che le annienterò tutte quelle dannate! ”

” Invece io le lascerei lì dove sono ” –  rispose con una certa calma l’amico  Coby – cercherei altrove  qualcos’altro  da mangiare.” – “Per quale motivo?”  domandò Ugo.

” Devi sapere che le api in natura sono molto utili, alcuni dicono  che sono le sentinelle della terra , forse possono sembrare  un po’ fastidiose,   ma  sono  così sensibili  da riuscire a percepire  ogni più piccolo cambiamento della natura. Esse svolgono un lavoro  davvero  apprezzabile per tutti noi .”

Ugo rimase perplesso dalle parole di Coby , però ammise che l’amico forse  ne sapeva  più di lui.

Poco dopo sentì gocciolare qualcosa di appiccicoso sulla sua testa .

Era del miele che fuoriusciva  dalla casetta delle api.

Ugo e Coby,  spalancarono  la bocca,  inghiottendone  un bel po’ .  Era così buono  che sembrava  essere una manna dal cielo.

Dopodiché Coby , rivolgendosi all’amico esclamò :

” Come vedi le api  sono anche molto generose , basta  non disturbarle , esse meritano tutto il nostro rispetto! E poi hai notato  quanto sia buono il loro nettare ?”

” Certo! Certo! – Rispose Ugo –  mentre il miele gli gocciolava ancora dalla bocca .”

Subito dopo si udì un leggero  fruscio provenire sopra di loro .

Numerose api fuoruscirono dall’alveare  e tutte insieme formarono  un grande cerchio  simile ad una corolla di fiori,  poi volteggiarono  leggere nell’aria  riproducendo una sorta di danza.

I  due amici orsi, osservarono in silenzio quel sorprendente  spettacolo.

Ugo e Coby, furono  entrambi d’accordo nel  constatare che le api  in realtà sono degli insetti  molto, molto speciali.

Poi felici e  soddisfatti  si incamminarono verso il bosco , consci che la natura sa donare al mondo  cose veramente meravigliose !

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti