28Mag
2013
leprotti-furbacchioni

I leprotti furbacchioni

Fiaba di: fpolicicchio

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

C’erano una volta due leprotti, due fratellini simpatici e birboni che facevano impazzire i loro genitori. La leprottina Ilaria, buona ma lagnosa, si lamentava sempre di tutto:

“Mamma, non riesco a trovare i  codini per farmi le treccine!”

“Papa’ ho finito l’acqua, me ne prendi un altro po’?”

“Mamma, non mi piace il vestitino che hai scelto stamattina!!”…

Vittorio, il più piccolo dei due, era sempre indaffarato a fare monellerie ed a compiere mascalzonate.

Molto spesso sembrava non ci fosse in casa, visto che stava in silenzio. E quando meno se lo aspettavano, i suoi poveri genitori se lo ritrovavano avvolto nella carta igienica; oppure bagnato dalla testa ai piedi. O, ancora, attorniato dai giocattoli che solo qualche secondo prima la mamma aveva faticosamente finito di raccogliere.

Un bel giorno, al papà venne un’idea: avrebbe raccontato loro una favoletta per farli stare buoni e per farli addormentare ad un orario accettabile.

Così, una volta messo loro il pigiamino, dopo che aveva fatto lavare loro i denti, messi tutti e due a letto, prendeva una sedia ed iniziava a raccontare le storie delle marachelle che aveva combinato da piccolo!

E mentre i suoi cucciolotti prendevano sonno, si rese conto di quanto era stato fortunato a sposare la leprotta del suo cuore,  e – soprattutto – a quanto era stato fortunato ad avere due leprottini simpatici e birboni!….

È che, in realta, tutti quanti siamo un po’ birboni in fondo in fondo….

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti