31Dic
2010
Alla Signora di Montespan (prologo settimo libro)

Alla Signora di Montespan (prologo settimo libro)

È la Favola un dono degli Dèi,o se mortale fu quei che pel primoil bel dono trovò, ben d’un altareegli è degno e dovrìan tutti i mortalia tanto saggio offrir culto divino. La Favola davver è un dolce incanto,per cui l’anima attenta è fatta schiavadel tenue fil, che col racconto i cuoria piacimento e l’intelletto […]

31Dic
2010
Epilogo al sesto libro

Epilogo al sesto libro

Poniam all’opra un margine. Le cosetroppo lunghe finiscono in serpenti.Più che la penna consumar sul tema,è bello il fiore cogliere dell’arte.Mi si conceda adunque un piccol fiatosì ch’io possa accudir ad altre imprese,ove mi chiama Amor, che di mia vitaè gentile tiranno. Altri mi chiamaa cantar la dolcissima di Psichee mestissima storia e vi consento,sperando […]

31Dic
2010
La vedovella

La vedovella

Non si perde un marito senza piantoe senza grande schianto di sospiri.Ma dopo alcuni giridi sol, col tempo la tristezza volae ancor la vedovella si consola.Dopo un anno la vedova di ierinon ha di triste che i vestiti neri,e se prima facea fuggir la gentecol volto sconsolato,dopo attira più d’uno innamorato. Il morto giace e […]

31Dic
2010
La discordia

La discordia

La dea Discordia si tirò lo sdegnodei Numi tutti per cagion di un pomo.Discacciata dal ciel, scese nel regnodell’animal che prende il nome d’Uomo,dove fu tosto a braccia aperte accoltain un con suo fratel Che-sì-che-no,e con suo padre Roba-data-e-tolta. Scelse il nostro emisfer per sua dimora,ché l’altro, giù, agli antipodi,è così rozzo ancora,che la gente […]

31Dic
2010
Il ciarlatano

Il ciarlatano

Sempre il mondo fu pien di vendifrottole,che van spacciando le più strane iperboli.L’uno sul palco bravar osa il diavolo,e l’un ti stampa sopra un cartellonech’egli ti dà dei punti a Cicerone.Un di costor solea dare ad intenderedi possedere l’arte assai difficiledi render dotti i più massicci zotici.– O contadino o tanghero ignorante,in breve tempo io […]

31Dic
2010
Il barocciaio

Il barocciaio

Al Fetonte d’un gran carro di fienoun dì cadde il baroccio in una forra.Intorno non v’è gente che il soccorrae il luogo è un non amenodeserto in mezzo ad una praterianella bassa provincia di Pavia.Si dice che il destinoin quelle parti mandachi non ha sul suo libro prediletto.Ti scampi Iddio da quella brutta landa! Tornando […]

31Dic
2010
Il cane, la sua preda e l’ombra

Il cane, la sua preda e l’ombra

Ognun quaggiù s’inganna,e in ogni tempo è il numero infinitodi chi corre e s’affannae crede l’ombre di toccar col dito. Per questi vale di quel Can la favola,che della preda nel ruscel l’imaginevista riflessa, il pezzo abbandonòch’aveva in bocca, e in l’acqua si tuffò.Ma invece di pigliarnedoppia porzione, quasi vi restò,e perdette coll’ombra anche la […]

31Dic
2010
Il cavallo e l’asino

Il cavallo e l’asino

Il suo fardel di guailascia chi muore a quel che resta: ebbeneaiutarci l’un l’altro ci conviene. Un Asino fea scorta ad un Cavallo,ch’era alquanto egoista di natura,e mentre l’un crepava sotto il pesodel suo grosso fardello,non avea l’altro che la bardatura. – Aiutami, fratello, –disse l’Asino, – o qui casco distesoprima ancora di giungere alla […]

31Dic
2010
L’uccellatore, il falco e l’allodola

L’uccellatore, il falco e l’allodola

Una legge universalesopra il mondo regge, ed è:Tu rispetta altrui, se vuoiche rispettin gli altri te.Se i perversi fanno il male,ciò non scusa i falli tuoi. Tratta allo specchio, una meschina Allodolavenìa dove un Villan facea zimbelloagli uccellini, allor che un Falco librasi,sull’ali, ed ecco rapido per l’aereprecipitando piombasu lei, che canta all’orlo della tomba. […]

31Dic
2010
Il leone malato e la volpe

Il leone malato e la volpe

Ammalato, rintanato,il gran re degli animalicomandò che a tutti i sudditiquesto edittofosse scritto e proclamato:che mandasse ognuno in visitaall’infermo un deputato,promettendo salvaguardiaper l’insolita occasionedalle zanne e dagli artigli,in parola di Leone. Mentre sfilan l’altre bestiein solenne comitatoa far visita ufficialeal magnifico animale,troppo poco persuasauna Volpe stette in casa.E si dice che dicesse:– Se guardate l’orme […]