icon_rssicon_facebookicon_twitter

Fiabe e favole antiche e moderne

per conoscere le tradizioni e scoprire la realtà con la fantasia

La struttura delle fiabe e delle favole permette di affrontare i più svariati argomenti sfruttando la materia dei sogni, dei desideri e delle emozioni; senza barriere. Le fiabe e le favole per bambini - grandi e piccini - regalano mille emozioni ad ogni lettore. Raccontaci la tua fiaba

"Io credo questo: le fiabe sono vere, sono, prese tutte insieme, nella loro sempre ripetuta e sempre varia casistica di vicende umane, una spiegazione generale della vita, nata in tempi remoti e serbata nel lento ruminio delle coscienze contadine fino a noi; sono il catalogo dei destini che possono darsi a un uomo e a una donna". (Italo Calvino).

Scarica le applicazioni ufficiali gratuite di "Ti racconto una fiaba"

GooglePlayBadge Available_on_the_App_Store_Badge_US-UK_135x40_0824

Segnala agli amici

La pagina ufficiale su Facebook:
"Ti racconto una fiaba"



Segnala il sito su Google+1:

Link sponsorizzati

Il nostro copyright

Dove non diversamente indicato, alle opere presenti su questo sito, si applica la licenza Creative Commons seguente:

cc

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate. Per informazioni clicca qui.

Who's Online

 1264 visitatori online
prezzo viagra in italia

coniglio-pierinoC’erano una volta quattro coniglini, che si chiamavano Saltino, Saltarello, Fiocchetto e Pierino.

Essi abitavano con la madre in un terreno sabbioso, scavato sotto le radici di un grosso abete.

“Oggi, miei cari,” disse la mamma coniglia, “vi permetto di andare nei campi o discendere nel sentiero; ma non andate nel giardino di Don Gregorio. Un terribile accidente capitò al vostro povero padre in quel giardino. Egli fu catturato e cucinato dalla moglie di Don Gregorio.”

“Adesso andatevene, e non fate sciocchezze. Io vado a far la spesa.”

La coniglia prese allora il paniere e l’ombrello e traverso il bosco andò dal fornaio, ove comprò una pagnotta di pane scuro e cinque paste dolci.

Saltino, salterello e Fiocchetto, che erano buoni coniglini, andarono giù nel sentiero a raccogliere le more.

Leggi tutto...

lepre-argentoQuando il filtro e la sortiera
preparavano gl’incanti
(ascoltate, tutti quanti!)
c’era, allora, c’era... c’era...

... un principe chiamato Aquilino, che aveva vent’anni e voleva condurre in moglie la più bella principessa del mondo. Pubblicò il bando di nozze e giunsero centinaia di ritratti, ch’egli fece esporre nelle gallerie del castello; e là meditava sulle belle sorridenti dalle grandi cornici dorate.

La scelta cadde su Nazzarena, principessa di Bikarìa, e per mezzo ad ambasciatori furono concertate le nozze.

Nel castello di Aquilino si fecero grandi preparativi per la cerimonia e all’alba del giorno sospirato il principe era già sulla torre più alta, alle vedette. Il corteo doveva giungere tra poco; tra poco avrebbe visto per la prima volta quella bellezza famosa.

Ma il corteo non giungeva.

Si vide apparire una sola carrozza e ne scese un vecchietto gobbuto e barbuto.

- Io sono il Re di Bikarìa. E questa è la mia figliuola Nazzarena che chiedete per moglie.

Leggi tutto...

madame-holleTratta dall'omonima fiaba dei fratelli Grimm.

Una vedova aveva due figlie. Una era bella e laboriosa, l'altra brutta e pigra. Ma la donna aveva molto più affetto per quella brutta e pigra perché era figlia sua, mentre l'altra era costretta a sbrigare tutte le faccende di casa come una serva, una cenerentola.

Tutti i giorni la povera ragazza, seduta accanto al pozzo che c'era sulla via maestra, doveva filare, filare e filare fino a che le dita cominciavano a sanguinarle.

Un giorno successe che il fuso si era tutto imbrattato di sangue e la ragazza si spenzolò nel pozzo per sciacquarlo, ma il fuso le sfuggì di mano e cadde giù.

Clicca su "Leggi tutto" per ascoltare la fiaba.

Leggi tutto...

montagna-tutti-insieme

Estate, tempo di vacanze, non c'è occasione migliore per una gita in montagna insieme alla Famiglia Volpetti. Siete pronti? Zaino in spalla!

“Ho deciso! Cima dell’Aquila Rossa, sarà questa la nostra meta”, esordisce una sera a tavola papà volpe.

Sembrava una cena normale come tutte le altre in casa Volpetti: mamma volpe aveva preparato la zuppa d’orzo e il cucciolotto Petty era arrivato a tavola come sempre affamatissimo e come sempre senza prima essersi lavato le zampine.

“Corri a lavarti Petty, se no niente cena!”

Clicca su "Leggi tutto" per vedere la fiaba.

Leggi tutto...

mondo-coloriScava scava
cerca cerca
balla balla
ridi ridi
gioca gioca

Guardati intorno
gira la testa
di quà e di là
vedi il mondo com'è bello
han buttato secchiate di colori
tanta pittura han colorato
ogni cosa
che voi bimbi guardate

Leggi tutto...

uccello-turchinoC’era una volta un Re, molto ricco di quattrini e di terre: la sua moglie morì, ed egli ne fu inconsolabile. Per otto giorni interi si chiuse in un piccolo salottino, dove picchiava il capo nel muro, tanto era il dolore che gli straziava l’anima; per paura che finisse coll’ammazzarsi, furono accomodate delle materasse fra il muro e i parati della stanza. Così poteva sbatacchiarsi a suo piacere, e non c’era caso che potesse farsi del male.

Tutti i suoi sudditi si misero d’accordo per andare a trovarlo e dirgli quelle ragioni credute più adatte, per scuoterlo dalla sua tristezza. Alcuni prepararono dei discorsi molto seri: altri uscirono fuori con delle cose piacevoli e anche allegre: ma tutte queste ciarle non fecero su lui né caldo né freddo. Esso non badava neppure a quello che gli dicevano.

Leggi tutto...

elenaC'era una volta una bambina di nome Elena che viveva in una casetta piccola insieme ai suoi genitori.

Un giorno Elena dovette traslocare e andare via da lì.

Era molto dispiaciuta di dover lasciare quella casetta così bella, ma d'altra parte andava a vivere in una più grande.

Arrivati alla sua nuova casetta elena si meravigliò di una casa così magnifica e siccome non era mai stata lì si fece un giro nel paese per vedere cosa c'era di bello,e infatti trovò un bimbo di nome Tommaso che anche lui era lì da poco cosi fecero amicizia e stettero tutto il tempo insieme.

Leggi tutto...

tre-piume-grimm-audio-elide

C'era una volta un re che aveva tre figli: due erano intelligenti e avveduti, mentre il terzo parlava poco, era semplice, e lo chiamavano il Grullo.

Quando il re diventò vecchio e pensò alla sua fine, non sapeva quale dei figli dovesse ereditare il regno dopo la sua morte. Allora disse loro: "Andate, colui che mi porterà il tappeto più sottile diventerà re dopo la mia morte."

E perché‚ non litigassero fra di loro, li condusse davanti al castello, soffiando fece volare in aria tre piume e disse: "Dovete seguire il loro volo."

Clicca su "Leggi tutto" per ascoltare l'audio fiaba.

Leggi tutto...

eustacchio-luna-audioErano torri che toccavano il cielo quelle che Eustacchio l’orsetto aveva costruito. Voleva arrivare alla luna. Ogni giorno metteva una pietra e la torre saliva, saliva verso la notte più scura in cerca della sua luce. Una notte di luna piena, posò l’ultimo sasso e si mise in punta di zampe cercando almeno di sfiorarla ma… patapunfete! Cascò come un salame a terra! Risultato, cinque cerotti, tre lividi, che sotto la pelliccia non si vedevano… ma facevano un male malissimo mentre la luna, sempre più lontana, saliva all’orizzonte.

Nei ventotto giorni successivi costruì un’altalena davvero portentosa!

Clicca su "Leggi tutto" per ascoltare l'audio fiaba.

Leggi tutto...

inverno-piumaC'era una volta un coniglietto di nome Piuma che viveva in una simpatica tana.

Era un luogo comodo, spazioso e pieno di profumi: sapeva di casa!

Piuma era molto soddisfatto dell'arredamento a base di morbida erba, resistente legno di noce e morbida bambagia di pioppo.

All'avvicinarsi della stagione fredda si dava da fare, affinché la sua tana fosse la più accogliente possibile, ma fu proprio un giorno di fine autunno che successe l'inaspettato...

Leggi tutto...