23Set
2015

Teodorico lo gnomo inventore

Fiaba di: annamariavillani

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

In una valle cinta da alte montagne risiedeva un piccolo villaggio dove viveva una comunità di gnomi. Teodorico uno gnomo un po’ bizzarro, si divertiva  ad inventare cose nuove e sperimentare nuove pozioni.

Una mattina volle provare a mescolare vari tipi di fiori, al fine di realizzarne uno gigante.

Dopo giorni di estenuante lavoro ebbe una bella sorpresa,  quella di vedere concretizzata la sua idea, nel suo piccolo giardino sbocciò un enorme fiore di svariati colori. Felice invitò tutti gli amici affinché potessero ammirare la sua nuova invenzione.

L’amico fedele Alvin, entusiasta gli chiese:

“Che nome darai a questo nuovo fiore? ”

“Teodorico ci pensò un attimo e poi dichiarò”

“Ho trovato! Lo chiamerò Ombrellone!”

“Ma come? -esclamò Alvin – non mi sembra un nome adatto  ad un fiore ! ”

“Ma si che lo è!” Rispose deciso Teodorico.

“E’ così grande ed ampio che sembra proprio un ombrellone, oltre al suo intenso profumo, ci si può anche riparare dal sole – ammise soddisfatto  – Riunirò tutta la comunità e mostrerò loro ciò che ho creato”.

Così dopo essersi radunati col capo villaggio, tutti i piccoli gnomi furono d’accordo a denominare  il nuovo fiore “Ombrellone.”

In seguito vennero realizzati altri fiori giganti, i quali vennero collocati nel giardino di ogni abitazione, inondando di un delizioso profumo la piccola valle e grazie alla loro dimensione fungevano anche da parasole.

Tutto il villaggio volle ringraziare Teodorico per la sua brillante idea, organizzando una grande festa in suo onore, tutta la comunità partecipò numerosa, felice d’avere come compagno un tipo creativo ed estroso come il simpatico Teodorico.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti