09Ott
2017

Lo specchio rotto

Fiaba di: Orsola

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Tempo fa, la notte di Halloween, le due sorelle streghe “cattura-demoni” Melassa e Miele ricevettero in ono da un amica veggente uno specchio.

Il pacco era accompagnato da una lettera: “Chiedete solo se avete fiducia in voi stessi. Se avete troppe incertezze lo specchio si autodistruggerà”.

Era la prima volta che ricevevano un dono così importante e chiamarono le amiche, per un bicchier di rosolio e dolci  per festeggiare il dono.

“Ed ora” fece Strega Romina “Faccio la prima domanda, io sono sicura di me! Dimmi come inizia una magia mio grande specchio?”

Lo specchio rispose “Abra ca da bra …”

“Ed ora io!” fece Giustina: “I pipistrelli sono ciechi?”

“No seguono un radar per riunirsi e raggiungere una meta”  e anche la domanda di strega Giustina fu esaudita.

Venne il turno di Melassa sempre indecisa timida: “Dimmi specchio, è forse la zucchina il simbolo di Halloween?” nel mentre tutte le streghe si sbracciarono per suggerire “o la cipolla?” fece ancora “il melone? L’anguria?”

Improvvisamente si senti un frastuono: lo specchio si ruppe tra le lacrime delle sorelle.

“Amiche mie questa è una lezione” disse Delizia “La fiducia in noi stesse rende sicuri i nostri passi. Rimedia i danni,  ci rende ottimiste e felici. Studiare meglio dovrebbe aiutare”.

Per tutta la notte le streghe studiarono i simboli della loro festa. E alla fine Melassa esclamò: “Ora sono certa: è la zucca! Sono io la più pigra prometto che studierò molto di più!”

Le due sorelle capirono così il valore dello studio,  dell’informazione e si ricordarono per sempre quanto sia importante la fiducia in loro stesse.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti