20Set
2017

Una lingua golosamente fantastica // Audio Fiaba

Fiaba di: I piccoli teatranti di Mambo Forro

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Testo di Cristina D’Agostino.

Voci: Greta, Jessica, Miriam, Sabrina e Valentina del corso di Teatro di Gaglianico (Biella).

Narratrice: Cristina D’Agostino.

 

Un giorno, in un parco, due signore di nome Jessica e Miriam, appassionate di esperimenti linguistici, erano pronte a presentare a tutti la loro ultima trovata, anche grazie all’aiuto delle loro assistenti Greta e Valentina.

Miriam: “Signore e signori voi tutti conoscete l’italiano ed il significato di ogni parola.”

Jessica: “Per esempio se dite “casa” state indicando un’abitazione, magari dove vivete voi. Se dite “albero” indicate una pianta grande con un tronco ed una chioma verde, giusto?”

Miriam: “Ora immaginate se l’italiano fosse diverso.”

Una signora, di nome Sabrina, interruppe chiedendo: “Ehm…scusi, diverso in che senso?”

Miriam: “Immagina se ci fossero solo parole che indicano cibi: salame, pizza, panino, formaggio…”

Jessica: “Nessun’altra parola al di fuori dei cibi, nessun verbo, niente “ciao”, “buongiorno”, “infatti”, “cioè”, “insomma”.”

Miriam: “Ecco a voi un esempio, due amiche che si incontrano e si salutano parlando questa lingua golosamente fantastica.”

Valentina: “Pizza pizza! Panino, panino.”

Greta: “Mortadella, insalata, biscotti!”

Valentina: “Biscotti, torta.”

Greta: “Caramelle, insalata.”

Miriam: “Ora ascolterete le due amiche che…no, non ve lo dico! Guardate e provate ad indovinare cosa si dicono.”

Jessica: “Dai, provate ad indovinare!”

Valentina (con tono arrabbiato): “Pizza, salame, mortadellaaa!”

Greta (arrabbiata): “Mortadella, hamburger, peperoncini!!!”

Sabrina: “Sembrano arrabbiate”.

Miriam: “Esatto! Stavano litigando. Ora vedrete le due amiche che sono tristi.”

Valentina (triste): “Pizza, patatine, insalata.”

Greta (con voce molto triste): “More, lamponi…patatineee.”

Miriam: “E’ una lingua buffa,vero?”

Jessica: “Questa lingua mette l’acquolina in bocca.”

Miriam: “Che dite sarebbe bello parlare di cibo tutto il giorno?!?”

Nuovamente Sabrina interruppe dimostrandosi perplessa: “Ma se poi dobbiamo parlare del cibo, andiamo a fare la spesa, ordiniamo un succo al bar…che parole dovremmo usare?!?”

Miriam e Jessica: “Boh!

Sabrina: “Questa lingua non va bene. Anche se è molto simpatica.”

Miriam e Jessica: “Si, è vero. E’ sicuramente divertente, ma è meglio che rimanga nel mondo della fantasia.”

 

[amazon_link asins=’8845000109,8874306768,8865130237,8865130253,8865130229,8874306725′ template=’ProductGrid-Custom’ store=’tiraccounafia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8d325502-9e14-11e7-bef3-d3e89ab8237d’]

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti