10Giu
2013
rebecca-allodola-ala-sola

Rebecca, l’allodola da un’ala sola

Fiaba di: Monica F.

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

C’era una volta una giovane allodola dai begli occhi viola, di nome Rebecca.

Perduta un’ala durante il volo, anche se storpia e costretta a nutrirsi solo di semi e tanta, tanta acqua, non aveva mai smesso di cantare, ugualmente orgogliosa di riempire col suo bel cinguettio il creato.

“Ma con un’ala sola!”, “Devi ammettere che non è una così gran cosa!”, “Ma non si può guarire?” ,”Che peccato!”

E lei trillava, frullando la sua unica ala “Ma sulla roccia?”, “Il cielo non ti manca?” e cantava ancora di più, cantava, cantava: melodia d’amore d’impareggiabile bellezza.

***

Rebecca l’allodola da un’ala sola” è a favore della Fondazione Italiana Diabete Onlus.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti