30Nov
2015

Un piccolo abete per Yvonne

Fiaba di: Orsola

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Nelle alture francesi presso la Salette Yvonne, il fratellino Charles, e la mamma attendono il Natale.

Come tutti gli anni, la piccola, desidera un abete da decorare, ma è impossibile. Mamma dovrebbe recarsi nel bosco, ma rientra tardi da lavoro.

E’ una domestica e governante ed ha altri bimbi da accudire.

L’albero della scuola è molto grande e la fa sempre sognare.

Un giorno Claude le domandò: “hai chiesto a Gesù un albero piccolo che ne fai? Dove metterai i tuoi doni?”

“Non importa un posto io troverò” … è la risposta tranquilla della bimba.

Un giorno mamma parla con la signora Madeline, la mamma di Sebastienne e Adirienne.

“Sofie perché non portate con voi i bimbi al bosco, ora andremo a prendere un abete”

“Io cara ora ho freddo e non sto bene e poi è rischioso il bosco per i bambini”

“No non è rischioso” rispose Adeline, “devono conoscerlo non c’è nessun timore, si copra e venga con noi”.

Erano le otto di sera; nessuno praticava il bosco a quell’ora, una nuova emozione.

“State uniti voglio narrarvi una storia: il taglialegna vuole solo il piccolo innevato abete per il suo tronco. Quell’abete che noi vogliamo, per la nostra casa”.

Intanto iniziava a nevicare.

“Noi lo salveremo e lo ameremo sempre perché un abete vivo, con cura vive anche in altre stagioni”.

Mamma chiese: “Adrienne, perché non possiamo avere un albero più grande?”

“Se dobbiamo salvare un albero, non importa se grande o piccolo importa, il nostro amor” spiegò Yvonne.

Sebastienne con Charles chiamarono il taglialegna, Adeline distribuì latte caldo.

“Sei felice?” chiese mamma a Yvonne.

“Sono felice ed emozionata questo è veramente un bel Natale” rispose la bimba.

Immagino il racconto che Yvonne farà agli amichetti di scuola di quella indimenticabile serata.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura