29Gen
2013
matrimonio-cavallo

Il matrimonio del cavallo

Fiaba di: Gwen

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Molto tempo fa un uomo d’affari partì per un viaggio che lo tenne a lungo lontano da casa.

Egli aveva una figlia che pativa un grandissimo dolore per la sua assenza.

Un giorno, mentre stava accudendo il suo cavallo ed era in preda alla nostalgia, la ragazza pronunciò ad alta voce alcune parole che non sfuggirono all’animale: “Sposerò chiunque riporterà a casa il mio amato padre”. Subito dopo il cavallo fuggì dalla scuderia e galoppò a lungo fino al luogo dove si trovava il padre.

Vedendolo arrivare, l’uomo temette fosse accaduto qualcosa di male ai suoi cari e ritornò a casa dove con grande gioia scoprì invece che la sua famiglia era sana e salva.

La figlia felice perchè il suo desiderio era stato esaudito premiò il cavallo con una doppia razione di biada, ma esso, che si aspettava di diventare suo sposo, divenne improvvisamente triste: rifiutava il cibo e si irritava ogni volta che la ragazza gli si avvicinava.

Questo particolare non sfuggì al padre che comprese cosa era accaduto: il cavallo era corso da lui per poter esaudire il desiderio della figliola ed ora sperava che ella onorasse la sua promessa, divenendo sua sposa.

Ci pensò e ripensò, poi concluse che non rimaneva altro da fare che sopprimere l’animale.

E così fu! Ma proprio mentre la fanciulla osservava il corpo del cavallo morto, la pelle dell’animale ritornò in vita, avvolse la ragazza e si innalzò con lei verso il cielo. Il giorno seguente i genitori della fanciulla videro che dal ramo di un albero vicino a casa pendeva una strana creatura a forma di bruco, ma con la testa di cavallo. Si trattava della loro figliuola trasformata in Can Nu o “Signora Baco da Seta”. Ella mostrò loro il filo sottile che riusciva a produrre.

Il padre e la madre raccolsero il filo e lo tessero realizzando il più bel tessuto che si fosse mai visto. Il dolore per la grave perdita della figlia li portò ad una grande conoscenza. Fu così che il popolo della Cina acquisì l’arte della lavorazione della seta.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti