12Nov
2012
pensieri-foglia

pensieri di una foglia

Fiaba di: daniela p.

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

“ Ehi …pss…psss.. sono qui.. vi va di ascoltarmi?”

Vi sembra strano che possa parlare ? Che possa avere dei pensieri ? E invece anche io ho un cuore e provo dei sentimenti  come voi.

So che cosa pensate  di me, che assomiglio a una stella, lo dite sempre .

Vi sento quando parlate di me, mi fate sentire la più bella delle foglie. Mi piace  quando vi avvicinate a guardarmi e quando posso regalarvi un po’ della mia ombra e del mio riparo.Mi vedete attaccata al ramo dell’albero del giardino della vostra scuola e pensate che io sia qui solo per bellezza, invece sono viva, eccome se sono viva! Almeno per ora, perché so che l’autunno si sta avvicinando.

Lo so, lo sento nell’aria che si fa più fresca e nel sole che non mi riscalda più con la stessa forza. E poi lo so che sta arrivando l’autunno:  lo capisco, perché tornate a giocare nel giardino. Sono felice  quando sento le vostre voci, le vostre risate, sono felice perché non c’è niente di più bello del cuore allegro di un bambino. 

Ormai vi conosco e vi considero miei amici: quando ero appena nata, vi ho visto giocare nell’aria di primavera, ho visto i vostri visi colorarsi dei raggi del sole, ho sentito le vostre voci che mi svegliavano dal mio torpore invernale .

Come era bello lasciarsi aprire gli occhi dall’allegria dei vostri giochi.E poi è arrivata l’estate, proprio nel momento in cui io sono più bella, più verde e luminosa, voi non ci siete e qui nel giardino resta solo il ricordo delle vostre risate.

So anche che presto una forza misteriosa mi staccherà dal mio ramo, una forza alla quale non posso dire di no, vorrei oppormi, ma so che non ce la farò. Mi piacerebbe rimanere per vedervi arrivare a scuola nei giorni di inverno, quando fa talmente freddo e vi esce il fumino dalla bocca, quando siete tutti imbacuccati e avete di scoperto solo gli occhi.

Vorrei davvero vedervi mentre giocate in mezzo alla neve, ma io in quel momento non ci sarò. Sarò a dormire, persa nei miei dolci sogni, nell’attesa di tornare di nuovo a vedere le vostre gote colorarsi di sole.

Un abbraccio

La vostra amica foglia

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti