18Feb
2016

Zoo di vetro

Fiaba di: Orsola

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Il mondo di Ivana è racchiuso in una vetrina di cristallo; ove vi sono i suoi di animali di vetro e cristallo smerigliato.

Non esce più non ha amiche, dopo le sue ultime sofferenze per bullismo.

Lo zoo di vetro, come lo chiama la mamma rifacendosi al film “Un piccolo monto tutto tuo”, Ivana ama quel film da quando a scuola l’ha visto con le sue amiche si è rispecchiata nel personaggio.

L’anno scorso, ha affrontato vari duri episodi: il furto di denaro, le riprese con telecamera nella ricreazione con le sue amiche, in seguito in palestra dove non trova più nemmeno i libri.

“Ivana, il portamento chiuso in te è strumento di bullismo, cammina a testa alta, non farti ridicolizzare”, la mamma in tutti i modi, cerca di strapparla da quella vetrina, ma lei tra pianti e liti ha rifiutato.

Eva è la maggior esponente del gruppo che tende ad escludere, a rischio esonero.

“Bullismo femminile? Mai visto nulla di simile!” si meraviglia la prof.

Il coraggio è venuto con il dono di Lei, sì questo è il nome di una giovane lupa.

“Non fai altro che portarla a scuola per farla vedere alla tua amica” fa la zia.

Lei è vivace, abbaia, è scherzosa. Non a caso Eva ha una fobia i cani di grossa taglia.  Non sia avvicina nemmeno per sogno alla sua vittima.

Se questa ragazza teme, sta lì il segreto, vuole sentirsi forte.

Mamma porta Lei a passeggio, Eva non saluta più.

A maggio l’insegnante di educazione fisica ha spiegato l’armonia dello yoga e la grazia del Pilates.

Ivana lo sta frequentando non è più sola in casa, sente una certa serenità, non teme nessuno.

Ha solo quindici anni, perché isolarsi? Perché sentirsi in colpa, l’unica è segnalare i casi.

Eva non è più a scuola, gravemente sospesa dalla direzione.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura

Nulla FallisceWonder (A Wonder Story Vol. 1)La mia fine, il mio inizio: Destini SegnatiIl mio amico AlfredChi sono i bulli?Ho scelto la felicitàIl mio peggior... amicoL'azzurro dell'amiciziaChi ha paura dei bulli? Tea. Ediz. illustrataNon chiamatemi Ismaele