29Nov
2018

La goccia di pioggia

Fiaba di: Nonno Frank

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

C’era una volta una goccia di pioggia che non voleva cadere .

Guardava giù e vedeva le sorelle che si perdevano nella terra smossa di un campo, era tanto bello stare nell’aria.

Una folata di vento la spostò , facendola per un po’ viaggiare orizzontalmente, poi passò un uccello e lei fu presa sulla sua scia e rimase quasi attaccata alle penne della coda.

Volò con lui oltre il campo incolto, oltre gli alberi del bosco, mentre le sue sorelle cadevano sempre più adagio e le nubi abbandonavano il cielo.

L’uccello incontrò un piccolo sciame d’api e si precipitò per afferrarne una col becco, la goccia col brusco movimento si staccò e si posò sul dorso di un ape che fuggiva.

L’ape planò poi su di un roseto e si posò su di un bocciolo rosa appena schiuso.

Ecco era questo il luogo dove la goccia avrebbe voluto cadere e finire la sua lungo cammino.

E quel bocciolo con la goccia tra i teneri petali brillò al sole appena giunto, come un raro gioiello.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti