08Ago
2014
lumachina-barbara

La lumachina Barbara

Fiaba di: Rita Bimbatti

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Ogni anno, in una calda sera d’estate e sotto un fitto tappeto di stelle, nel bosco “L’Incanto” si tiene la tanto attesa gara podistica aperta a tutti gli animali del luogo. Il percorso, più o meno lungo ed articolato, vede un solo vincitore, a cui spetta un premio costituito da gustose provviste corrisposte per tutto il periodo invernale.

Ad ogni animaletto del bosco iscritto viene consegnata una pettorina con impresso un numero. La sera, all’apertura della manifestazione, c’è una lunga colonna di partecipanti: Ada, la volpe rossa, Chris, il lupetto, Puff, il gufo, Tommy, il coniglietto nero, Puntino, il riccio, Sonia, la farfalla colorata, Agilino, lo scoiattolo, Erich, il serpentello…

All’improvviso, tra i gareggianti, si leva una fragorosa risata. Alla fine della fila, pronta a partecipare più tenace e convinta che mai, c’è Barbara, la lumachina del bosco.

– Ma cosa ci fa lei qui? Dove crede di andare? – mormorano tra loro Ada e Chris.

Finalmente, la gara ha inizio: tutti gli animali, sistemati alla partenza, sono pronti ed aspettano il via. Sonia la farfalla e Agilino lo scoiattolo, sono già volati, seguiti dagli altri. Barbara la lumachina è ultima, ma ci crede, e prosegue il cammino.

– Ritirati, cara! Non riuscirai mai a tagliare il traguardo! – le urla Puff il gufo.

– Nemmeno per sogno! Io voglio vincere! – esclama Barbara.

Disposti ai lati del sentiero, si trovano alcuni banchetti, per i partecipanti che vogliono ristorarsi un po’. Ormai per Ada, Chris e Agilino la meta è molto vicina.

– Che ne dici di fermarsi un attimo? – dice la rossa volpe.

– Si, voglio proprio assaggiare quei deliziosi involtini di insalata – fa lo scoiattolo.

– Per non parlare del vino! Una delizia della casa – esclama entusiasta il lupetto.

In poco tempo, a qualche passo dal traguardo, la maggior parte dei gareggianti è ferma ai banchetti a gustare le squisite pietanze e a sorseggiare bevande dall’aroma paradisiaco.

Barbara la lumachina è l’unica che non si è concessa la sosta, anzi, prosegue imperterrita verso la meta. Dopo un paio d’ore, Barbara sta per arrivare a destinazione. Vicino all’ultimo banchetto, una scenetta davvero ridicola: i partecipanti, dopo essersi abbuffati per bene, se ne stanno seduti a ronfare. La lumachina se la ride; un ultimo sforzo e taglia il filo rosso del traguardo.

– Prima classificata: Barbara! Per lei una riserva di gustose provviste per l’inverno! – esclama ai microfoni il Presidente di Giuria.

Gli animali del bosco si guardano un attimo tra loro, perplessi, poi zitti zitti se ne tornano a casa a mani vuote.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti