13Feb
2014
io-micros

Io e i Micros

Fiaba di: I piccoli teatranti della Associazione Romana Arte Danza

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Fiaba di Teresa Carrelli.

Mi chiamo Margerita e ho 20 anni.

Diciotto anni fa, quando avevo 2 anni, mia nonna mi raccontò la storia di esseri microscopici, piccoli come le pulci, chiamati Micros che vengono di notte dai bambini: se un bambino non riesce a dormire i Micros lo aiutano con i loro granelli di sabbia magici che hanno il potere di far addormentare le persone. Io entusiasta ci credevo e tutte le notti li aspettavo,aspettavo fino a tardi, ma non li vedevo mai.

Poi sono cresciuta e ogni notte prima di addormentarmi ho aspettato quello che aspettavo da piccola.

Purtroppo a scuola ho parlato alle mie amiche di questa storia, ma loro mi hanno detto che sono troppo infantile se credo ancora a queste storie. Ero desolata e credevo che loro avessero ragione.

Un giorno però mia nonna è venuta a cena da noi. Mentre io ero già a letto e dormivo, nonna è venuta a dare un bacio della buonanotte e, baciandomi, le sono caduti gli occhiali che si sono posati sui miei occhi, io non me ne ero accorta perchè dormivo.

Senza saperlo, gli occhiali mi hanno permesso finalmente di vedere i Micros. Solo che i Micros, per errore, hanno sbagliato sabbia e mi hanno soffiato i granelli di sabbia che lasciano svegli tutta la notte.

Così ho potuto osservare i Micros molto tempo, perchè loro hanno cercato di rimediare all’errore, ma nelle loro sacche non hanno trovato la sabbia per fare addormentare. I Micros mi hanno chiesto scusa e mi hanno fatto compagnia raccontando storie, barzellette ed indovinelli per tutta la notte.

Penso che non mi accadrà più di incontrare i Micros, ma ho vissuto un’esperienza speciale.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti