27Apr
2013
amico-sempre-presente

Un amico sempre presente

Fiaba di: marrazzo carmela

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Giunge l’estate e con essa finisce l’attesa. Dà alla luce, Eliana la rana, una piccina tenera e bella, cui i genitori raggianti danno il nome di Ciccièlia. Eliana riposa mentre Ciccio bisonte la culla, oppure canticchia mentre Eliana l’allatta.

Passano i giorni. Ciccièlia cresce amata e felice, gracchia soltanto se ha fame o è bagnata.

Un giorno d’inverno, ahimè! la piccina s’ammala.

Rifiuta la pappa, tossisce poi piange. Rossi i guanciotti, termometro a mille! Si dispera l’Eliana mentre Ciccio si fionda a chiamare il dottore.

Incontra per strada Gigi Canguro che, malgrado la neve, procede spedito a salti e balzelli, diretto alla tana per giocar con Ciccièlia, cui porta in dono vermetti ed insetti di buon caramello.

– Va’ a casa, amico mio, consola l’Eliana e la piccolina. Tornerò in un lampo assieme al dottore!-

La sera, mentre Ciccièlia riposa tranquilla, si intrattengono i i tre vecchi amici accanto al camino.
Or che la cura produce i suoi benefici effetti, Eliana è serena e spesso sorride; un occhio alla culla l’altro al suo Ciccio, che discorre beato con Gigi Canguro, sorseggiando un vinello per l’occasione stappato.

– Grazie amico mio – lui dice convinto-

il tuo aiuto è stato davvero importante.

– brindiamo alla nostra eterna amicizia…-

-…e a Ciccinèlia, finalmente quasi guarita dal suo mal di gola! – aggiunge sorridendo il canguro.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti