03Gen
2013
ozio-lavoro

Ozio e Lavoro

Fiaba di: Gwen

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Un signore, che non curava nè punto nè poco le sue cose, aveva una tenuta che gli rendeva circa cinquecento sterline.

Stretto dai debiti, vendè metà della fattoria e affittò per vent’anni la metà che gli era rimasta, ad un solerte agricoltore.

Venuto il termine dell’affitto, l’agricoltore richiese al gentiluomo se volesse vendere quella parte del terreno che ancora possedeva.

” Come! E voi vorreste comprarlo?”

Domandò meravigliato il signore.

L’agricoltore rispose: ” Perchè no? Se ci troviamo d’accordo.”

“Straordinario!” Disse l’altro. “Ma come va, di grazia, che io con l’inera fattoria non riuscivo neppure a campare, e voi, con la sola metà e pagando il canone d’affitto di duecento sterline, siete ora in grado di comprarla?”

“La ragione è chiara, ” Rispose l’agricoltore, ” Vossignoria si alza tardi e non fa nulla; io sono in piedi all’alba e curo le mie cose.”

cit. Da “L’educatore italiano” ed Fabbri (libro di scuola della nonna) S.Smiles

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti