15Mar
2014
chef-qaqortoq

Lo chef di Qaqortoq

Fiaba di: Alessandro Gioia

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

In una piccola città della Groenlandia di nome Qaqortoq
c’era uno chef che amava cucinare le uova alla coque,
ma ben non sapeva il tempo di cottura dell’uovo
dato che per lui era qualcosa di nuovo.

Era specializzato in salmone affumicato, conosceva tutte le ricette:
salmone al limone, con olio, cipolline e a fette.
Nessuno sa bene perché giunse in quel luogo freddo e di gelo.
Egli era triste, sempre pensoso e assai solo.

Forse un giorno ci racconterà la sua strana passione.
Essere un genio della cucina, dei fornelli, che allegra visione.
In Groenlandia si parla ancora di lui, tanto era bravo,
dopo aver immerso l’uovo nell’acqua e capito l’arcano.

Le sue ricette alla coque dopo quelle al salmone girarono il mondo:
poi uova cotte e morbide con prezzemolo tritato, saporite e tonde.
Riuscì a comprendere dopo anni di ricerche il perché dell’uovo alla coque.
Ed è per questo che lasciò il suo famoso ristorante e se ne andò a Qaqortoq,
lì le galline che dal freddo tremavan gli raccontarono il grande e astruso segreto appena velato:
“Coque è il nostro verso quando ci accorgiam che ogni nostro ovetto nasce strano e pelato.”

 

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti