13Giu
2016

Un cestino ricolmo di … punteggiatura!

Fiaba di: Rita Bimbatti

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Emily è una graziosa bimbetta di otto anni, con grandi occhi blu e un nasino a patata spruzzato di lentiggini; i capelli lunghi, di un colore biondo rossiccio, raccolti ai lati in due trecce: pare la sorella minore di Pippi Calzelunghe!

A scuola si diverte tanto, insieme alle sue amichette del cuore. Adora leggere e scrivere, ma purtroppo…è un pochino distratta e si dimentica completamente ogni punteggiatura: virgole, punti, due punti, accenti, punti esclamativi e punti interrogativi…insomma…un disastro!

La maestra Luciana la prende simpaticamente in giro:

-Emily…ma dove sono le virgole, i punti e gli accenti in questo tema? E’ arrivato dal cielo qualche alieno ghiotto che li ha mangiati tutti?

Anche quando aiuta la mamma a preparare la lista della spesa, commette gli stessi errori, tanto da divenire una lista illeggibile:

“MAMMA DEVI PRENDERE BISCOTTI PURE ARANCIATA PROSCIUTTO CIOCCOLATA PASTA ALLUOVO E ANCHE CAFFE GRAZIE ”.

Anche l’ultimo bigliettino d’auguri che Emily ha scritto per la sua cara amica Linda manca di qualsiasi punteggiatura:

“CARA LINDA TI VOGLIO UN MONDO DI BENE TI AUGURO BUON COMPLEANNO ACCETTA QUESTO PICCOLO REGALO LA TUA PIU CARA AMICA EMILY”.

Nonostante i consigli della maestra e dei suoi genitori, è sempre la stessa storia.

Un pomeriggio, mentre la bambina è intenta a fare i compiti per casa (naturalmente, senza punteggiatura) sente alla finestra qualcuno che la chiama.

“Ehi Emily, puoi uscire un attimo in giardino?”

La piccola si affaccia ma non vede nessuno. Poi lo sguardo si posa in basso, vicino il marciapiede: un coniglio dal pelo soffice e bianco, con un cestino di paglia in mano la desidera!

Emily esce di casa, sorpresa.

“Ciao cara! Sono Bianconiglio di Alice, arrivo direttamente dal mondo delle meraviglie per aiutarti…a scrivere meglio! Questo cestino è ricolmo di punteggiature di ogni tipo; le disporremo dove servirà! Vieni con me!”.

Emily insegue Bianconiglio senza discutere. Finalmente arrivano in un grande campo, a pochi passi dal centro del paese.

“Ora leggiamo insieme le parole che troviamo scritte a terra; poi prendiamo dal cesto la punteggiatura che ci serve, e la disponiamo per bene. Fai questo gioco con me, piccola Emily?” dice Bianconiglio divertito.

“Certamente!” esclama entusiasta la bambina.

In poco tempo il cestino si svuota e tutta la punteggiatura messa correttamente a terra.

Emily legge:

“Da oggi in poi, io non sbaglierò mai più un compito: metterò i punti, gli accenti, le virgole, i due punti, il punto e virgola, i punti esclamativi e interrogativi…al loro posto!”.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti