14Mar
2017

La bambolina Iaia

Fiaba di: lidian

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Iaia era una bambolina bionda e perfetta, dai meravigliosi occhi celesti e dal sorriso splendido.

Viveva in un grande castello insieme al suo fedele amico, un cagnolino bianco di nome Charlie.

Iaia diventava ogni giorno più bella e attirava sempre più corteggiatori al suo castello che fuggivano scoraggiati dalle ringhia di Charlie.

A dire il vero, però, il motivo della solitudine di Iaia non era la gelosia del cagnolino ma la sua stessa presunzione.

Iaia infatti non giudicava nessuno alla sua altezza e derideva ogni principe che entrava alla sua porta. Rideva del modo in cui erano vestiti, del modo in cui parlavano, persino dei regali con cui si presentavano.

A Iaia non andava bene niente o nessuno se non se stessa e permetteva solo a Charlie di starle vicino.

Il tempo però passava e nessun giovane osò più presentarsi al castello.

La sua bellezza sfiorì e rivaluto’ improvvisamente i suoi comportamenti.

Decise di dare una grande festa al castello e invitò tutto il regno. Aspetto’ con trepidazione gli invitati ma nessuno si unì ai festeggiamenti.

Iaia incominciò a piangere. Pianse così forte che i suoi singhiozzi si sentirono in tutta la vallata e attirarono le premure delle stesse persone che non avevano accettato l’invito a corte.

Quando le vide arrivare tutte insieme ad asciugare le sue lacrime, Iaia finalmente capì i suoi errori e si scusò ripetutamente dal profondo del suo cuore.

Iaia in quel momento però era felice. Felice perché non aveva mai visto tante persone nel suo castello. Ed infatti quel grande castello da quel giorno non fu più vuoto. Mai più.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti