15Feb
2019

Lattine in bici

Fiaba di: liberacarta

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Nel supermercato sotto casa Jacopo acquista la sua bibita preferita, non di marca e neanche gassata, una di quelle indicate dalla Mamma, succo bio al mirtillo rosso e dopo aver giocato con i suoi amici decide di far merenda e degustarsi il suo meritato succo.

– Ma cosa stai bevendo? Gli chiese Andrea;

– Succo di mirtillo rosso il mio preferito in lattina,biologico e buonissimo;

– Ah ah ma cosa ti bevi? Lo prende in giro Giulio;

Jacopo finisce la sua lattina e va per riporla nel contenitore dedicato all’alluminio.

– Ora che fai, dalla a noi cosi ci giochiamo – e strappandogliela dalle mani Andrea comincia a giocarci con l’altro bulletto della situazione.
la schiacciano la riducono a una cosa sottilissima se ne vanno lasciandola a terra.

Jacopo bambino educato e rispettoso dell’ambiente la prende e la ripone finalmente nel contenitore dedicato prima di tornarsene a casa.

La Mamma e il Papà di Jacopo erano giorni che cercavano di capire cosa potesse piacerle per regalo di compleanno e anche se si trovavano un po’ in difficoltà perché la Mamma aveva perso da poco il lavoro, ci tenevano a dare il meglio e regalare un giorno speciale al loro figlio.

– Che cosa vuoi per il tuo compleanno? gli chiese il Papà.

Jacopo sapendo che i suoi stavano passando un periodo con poco lavoro e non voleva che spendessero troppo.

– Dai Mamma non ti preoccupare fai quello che vuoi.

La Mamma come tutte noi del resto che conosciamo i nostri figli, sapeva che una nuova bicicletta lo avrebbe reso felice, ne aveva una piccola, dove il sellino e il manubrio erano al massimo dell’estensione.

E così iniziarono a vedere qualche negozio, quasi per caso trovarono un negozio chiamato lattine in bici incuriositi entrano.

C’erano all’interno delle biciclette realizzate con le lattine recuperate e riciclate e una in particolare catturò l’attenzione della Mamma.

– Guarda che bella questa e color mirtillo. Esclamò entusiasta rivolgendosi al Papà.

– Si è vero e proprio bella e del colore preferito di Jacopo compriamola.

Il giorno del compleanno, un grandissimo fiocco rosso decorava la bella bicicletta mirtillo con il casco dello stesso colore.

Al risveglio Jacopo fuori in giardino vide il suo regalo e precipitandosi fuori ….

– Che bella è Meravigliosa.Jacopo non vedeva l’ora di salirci sopra.

Quel pomeriggio, presa la sua bici MIRTILLA, era talmente contento che gli aveva assegnato anche un nome, se ne va ai giardini come faceva spesso per andare a giocare,questa volta però con la sua bici nuova e particolare .

Andrea e Giulio, quando lo videro arrivare rimasero a bocca aperta.

– La tua bicicletta nuova?

– Si è la mia Mirtilla.

– E’veramente bellissima ma dove l’hai comprata. Gli chiese Giulio.

E racconto ai due come era arrivata Mirtilla e dove i loro genitori l’avevano acquistata.

– Anche io ne voglio una cosi – disse Andrea .

Jacopo  generoso come era, invitò i due a fare un giro sulla sua nuova bici.
Finalmente Andrea e Giulio avevano imparato l’importanza delle cose, il rispetto dell’ambiente e quanto sia importante recuperare e riutilizzare, come le lattine che se recuperate si possono trasformare in delle belle biciclette come MIRTILLA.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti