13Feb
2015

Il mare nel secchiello

Fiaba di: Rosy

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Una volta di tanto tempo fà vivevano su una spiaggia una famiglia felice di pescatori abitavano in una casetta di palafitta  tutta di legno e si nutrivano di buon pesce.

Il papà era molto bravo nella pesca ed ogni mattina prima dell’alba andava con la sua piccola barchetta a pescar pesci.

La mamma se ne stava in casa col piccolo Pepè a giocare e a preparare torte e cucinare buoni pranzetti a base di pesce per il ritorno del papà era una spiaggia molto bella con sabbia color oro ed il mare sempre azzurro calmo si poteva fare sempre il bagno perchè l’acqua era molto calda.

Una notte vi fu una grande tempesta fece volare via la piccola casetta di legno il papà andò a salvare la piccola barca ma profondò giù nel mare in burrasca con lei il piccino.

Pepè fu nascosto dalla mamma dentro una grossa conchiglia così si salvò.

Quando tutto finì ormai era passato molto tempo il piccolo Pepè uscì dalla conchiglia ma con stupore non trovò nessuno neppure la mamma era rimasto tutto solo in quella grande spiaggia si guardò intorno non c’èra nessuno trovò solo un piccolo secchiello di plastica fra tutte le alghe il mare forte lo aveva rigettato fuori chissà da dove pensò di svuotare il mare svuotando il mare trovare suo papà così fece devo ritrovare il mio papà.

Iniziò a insaccare col secchiello l’acqua del mare e la ributtava sulla sabbia continuò per molto molto tempo ma il mare non si asciugava mai era sempre molto profondo più prendeva acqua e più il mare diventava enorme.

Stanco e deluso si sedette sulla sabbia e pianse con rabbia di non esserci riuscito a trovare il papà quando ad un tratto dall’acqua uscì una bella sirena che chiamandolo le disse “Pepè smettila di piangere non potrai mai asciugare il mare perchè tu piangi sempre e le tue lacrime riempivano di nuovo il mare, devi solo attendere con pazienza e tanto amore l’arrivo della bella stagione e con la bella stagione il tuo papà ritornerà dal mare”.

Così fù Pepè smise di piangere, arrivò la bella stagione, il mare in burrasca si calmò e le acque diventarono calme e calde ed una mattina Pepè, ormai diventato uomo, vide da lontano una piccola barca piena di pesci che si avvicinava alla spiaggia.

Era ritornato suo papà, lo aveva ritrovato dentro il suo secchiello di sabbia ed acquadi mare.

L’amore non finirà mai anche se non è più accanto a te.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti