04Lug
2018

La Farfalla e il fiore di Cardo

Fiaba di: liberacarta

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Una farfalla color arancio, volando tra un papavero rosso una margherita e una viola, consapevole della sua breve esistenza e stanca dei soliti fiori, decise per una volta di posarsi su di un fiore di un viola acceso, che si vede da lontano, lo sa lui perché, per farsi notare perché lo evitano tutti IL FIORE DI CARDO pieno di spine nel suo intorno.

Nonostante tutti avessero il timore di pungersi, lei, si posò sul bel fiore,” la prima farfalla”, pensò il cardo impegnandosi tantissimo ad emanare il suo profumo inebriante per trattenerla il più possibile e avere un po’di compagnia.

Era lì bellissima con le sue ali aperte e non aveva nessun timore se spostandosi, rischiava di essere punta, e così quel fiore divenne il suo preferito, il suo rifugio, di tanto in tanto andava a farsi un giretto e a riposare sul quel CARDO che la proteggeva, ed è proprio lì che decise di trascorrere gli ultimi giorni della sua Vita.

Proprio in quei giorni arrivarono in molti, per estirpare le erbacce e le erbe invasive in quel grande campo, dove era prossima la semina dell’erbaio del signor ALFONZO.

Fu proprio Alfonzo che avvicinandosi per estirpare la pianta di cardo, vide la farfalla arancio ormai senza vita su quel fiore viola acceso, era parte della pianta stessa tutto sembrava un bel quadro che la natura aveva disegnato.

Il contadino vedendo tanta bellezza, e considerandolo un regalo decise di non togliere la pianta e lasciarla e così che la breve vita della farfalla arancio, aveva regalato una lunga vita al suo bel fiore.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti