12Gen
2016

Bibi, cocker golosone … in un Capodanno

Fiaba di: 06rafi06

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Nelle fiabe e nelle favole, come dico e dirò sempre – sempre, il tempo e lo spazio sono intangibili ed incalcolabili preludi di preziose e misteriose “scintille”, lontani dall’esattezza scientifica e dall’immanenza per cui, ogni storia che vi racconterò è avvenuta certamente nel magico splendore di una “scintilla d’oro o d’argento”, ma questa è avvenuta davvero …

Dunque, proprio durante l’esplosione di una di queste scintille : pim, bum, pam … stap … pum, pam … evviva!

Finalmente era ritornata la luce con l’arrivo del Nuovo Anno nel magico giardino e nella Casa delle Fate Luce di Stella e Goccia di Mare, dove il Capodanno a Rimini è veramente strepitoso, in collegamento con l’Universo, con le bellezze del Creato, il meraviglioso mare che costeggia la Riviera Romagnola, sempre festosa ed ospitale nel suo continuo divertimento per Tutti, da zero a mille anni …

Ed anche nel giardino e nella Casa delle Fate, dove come sapete sono nate e cresciute le due dolissime e gioiose Anthea e Desirèe con Nonna Stella e Mamma Luna, si stavano completando i preparativi per i festeggiamenti del Capodanno: flussi di Aguri che s’incrociavano tra Maghi, Fate, Gnomi, Folletti; baci d’oro e d’argento che giungevano dalle stelle; piroette e saltelli di tutti gli animali del giardino, dagli splendidi cigni, ai deliziosi gattini, ai pesciolini nella vasca della fontana.

In quello stesso giardino – deliziosi lettori piccoli e grandi – ove sono sempre stati allevati da piccolissimi con infinito amore, dieci – quindici cagnoloni, c’era il regale barzoi di nome Zar, l’ eroico pastore tedesco Rex (che Desirèe piccolissima chiamava liberamente “Rescc” ), il dolcissimo dalmata “Miele”, lo spinone “Blanch”, l’eccellente pointer “Olimpia”, il cacciatore bracco tedesco “Salè”, tanti altri tutti amanti delle comodità e soprattutto della buona cucina con le leccornie delle Fate Luce di Stella e Goccia di Mare nonchè, di Nonna Stella e Mamma Luna.

Ai buoni profumi di tante golosità – soprattutto durante Anniversari e Feste – non resisteva nessuno (neppure Anthea e Desirèe per dirla tutta … ), ma in particolare Bibi, un cocker biondissimo, dal pelo fluente e gli occhioni da vero birbone, intraprendente, più goloso tra tutti ed anche un tantino “ladruncolo”, da non imitare.

Dunque, proprio in una serata di fine d’anno, mentre le cucine spumeggiavano di profumi e sapori, il cocker Bibi, guardingo e felpato, certo di non essere visto da nessuno in casa, partiva deciso dal giardino per seguire il profumo di svariatissimi antipasti, primi succulenti, arrosti di carne da acquolini in bocca, etc.etc. fino ai desserts, agli spumanti (anche un poco “ubriaconcello” … ), agli champagne, ai rosoli, ai cioccolati ed alle caramelle ma … .., ma ad un certo punto, molto vicini alla mezzanotte, si udì un gran botto e si spense sia tutto il magico giardino che la grande casa …

Oh mio Dio, le Fate già tutte all’opera con la loro bacchetta magica, per far ritornare la luce per l’imminenza del Nuovo Anno, Anthea e Desirèe avanti ed indietro per chiedere aiuto a Maghi potenti ospiti e quasi già a tavola per il succulento cenone … . . Nonna Stella e Mamma Luna mentre si stavano vestendo ed incipriando … .

Insomma, una grande confusione ed altrettanta agitazione per la paura di non essere puntuali per la mezzanotte dei festeggiamenti …

All’improvviso, però, grazie alle Fate, ai Maghi presenti ed alle invocazioni di Anthea e Desirèe, con meravigliosa sorpresa, tutto si reilluminò come nelle fiabe avviene “al soffio di un bacio” con colori da sogno anche “fussia” – come diceva Desirèe – , ricami stupefacenti, luminarie quasi magiche per la loro bellezza …

Tutti gli animali del giardino, si riesaltarono felici; i cani abbracciavano i gattini, qualche passerotto e i pettirossi saltellavano felici dirigendosi nella grande sala per il cenone … ., ma mancava all’ appello, il golosone cocker Bibi !

– E’ proprio molto strano !
Forse il cockerone, si era messo a dieta per il Nuovo Anno o aveva fatto un “fioretto” di rinuncia ?! pensarono tutti.

Quindi cominciarono a cercarlo in ogni angolo della Casa e del Giardino per complimentarsi e lodarlo dei primi buoni propositi, ma … . ..sapete, miei Cari Lettori Piccoli e Grandi, dove trovarono Bibi !?

Altro che buoni propositi e rinunce!!!!!??

Bibi, giaceva steso, immobile dietro il “massiccio” frigo della grande cucina della Casa, con una bella dose di arrosto, tra i denti …

Nel vederlo, là, inerme tutto si spiegò da sè … ..

Il golosone, dal giardino era entrato in cucina, aveva rubato l’arrosto ed avendo sentito passi avvicinarsi … per paura di essere scoperto, sgridato e punito, si era rifugiato nel posto più vicino dietro il frigo e nel mordicchire l’ arrosto rubato, aveva mordicchiato il cavo del frigo ed era scattato il corto circuito che aveva spento ogni luce.

Mancavano solo cinque minuti alla mezzanotte, tutti si guardarono in viso pietosi, presero una fetta di dolce alla cioccolata, proprio come piaceva a lui ed al profumo di quella delizia, accompagnata da qualche schiaffetto (bonario, ma non troppo … ) sul culotto e sul morbido musotto, Bibi si rianimò, incredulo di aver scampato pericolo peggiore e sculaccioni più seri dalle Fate, soprattutto!

Infatti bisognava festeggiare … pim, bum, pam … stap … pum, pam … evviva, finalmente come all’inizio della fiaba, era ritornata la luce puntuale, con l’arrivo del Nuovo Anno nel magico giardino e nella Casa delle Fate Luce di Stella e Goccia di Mare a Rimini, dove il Capodanno è veramente gioioso, in collegamento con l’Universo, con le bellezze del Creato, con il meraviglioso mare che costeggia la Riviera Romagnola, sempre festosa ed ospitale nel suo continuo divertimento per Tutti, da zero a mille anni … ed io, auguro a tutti Voi che mi leggete che non si spenga mai “nessuna Vostra Luce” e, nel caso dovesse accadere, leggendo queste fiabe, ogni Luce spenta si riaccenderebbe per incanto, riportandoVi Amore, Gioia, Fortuna, Danaro, Felicità e di più anche per Tutti quelli che Vi stanno a cuore … .

Parola di Queste Fate “sensitive” che non mentono mai a Chi le Ama.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti