30Gen
2012
insalata

Insalata di fiabe

Fiaba di: Rosa Massaro

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Prendere un po’ di “Cenerentola”, mescolare con i sette nani fuggiti dal castello della “Bella Addormentata nel bosco” e diretti verso il paese delle meraviglie, girare per bene con tanta fantasia, aggiungere un pizzico di magia  e..buon appetito!                 

“INSALATA DI FIABE” è un lavoro molto creativo e divertente che si ispira alla “grammatica della fantasia” di Gianni Rodari in un percorso didattico/laboratoriale , attraverso un gioco creativo in cui vengono “mescolati”i personaggi di fiabe diverse. Eccone un esempio realizzato dagli alunni della Classe III Scuola Primaria Rodari-PZ

C’era una volta una fanciulla che si chiamava Cenerina, una povera contadina che amava coltivare il suo orticello.

Tutti i giorni passava tante ore a tagliare le foglioline secche, a zappettare la terra, ad innaffiare le piantine, sperando di vederle crescere in fretta per poter raccogliere i loro frutti.

Un giorno, mentre Cenerina stava lavorando, si avvicinò un orco buono di nome Mignolone.

Questi chiese alla fanciulla cosa le faceva piacere avere e Cenerina rispose che desiderava vedere il suo orticello tutto fiorito, pur essendo inverno.

Improvvisamente Mignolone esaudì il desiderio della ragazza e l’orticello diventò bellissimo e tutto fiorito.

Cenerina lo ringraziò e, giunta sera, ritornò a casa e si addormentò.

Durante la notte però giunsero sette caproni affamati che divorarono tutto l’orticello.

Al mattino, Cenerina affacciandosi alla finestra, vide il suo orticello tutto distrutto e subito scoppiò a piangere.

Mignolone che aveva pensato a tutto, prima di andarsene aveva lasciato sul davanzale della finestra un anello magico con un biglietto su cui c’era scritto: “Esprimi un altro desiderio!”. Cenerina, allora capì che era più importante per lei avere una casa più bella.

Il suo desiderio si avverò, l’anello allora scomparve e la sua piccola casetta rovinata, diventò una bellissima casa.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti