19Dic
2014
babbo-natale-terra-pinguini

Babbo Natale nella terra dei pinguini

Fiaba di: annamariavillani

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Nei giorni che precedono il Natale, molti bambini attendono fiduciosi che la tanto sospirata festa giunga al più presto. Babbo Natale si prepara a riempire la slitta di tanti doni, dopo aver selezionato le richieste di ognuno chiude la saracinesca dell’immenso magazzino, prepara il cibo per le renne e per non incorrere ad inutili imprevisti si serve della nuova tecnologia; il navigatore satellitare.

Come un portento sfreccia veloce verso il cielo, per poi posizionarsi nella giusta direzione. Tuttavia lungo il tragitto accade che, Babbo Natale stanco del lavoro sostenuto si addormenta e non s’avvede che il veicolo si posiziona in tutt’altra direzione, esso avanza dritto verso un’ampia altura ricoperta da una coltre neve.

Babbo Natale destandosi di soprassalto si avvede dell’imminente pericolo, in tempo riesce a deviare la slitta evitando così di andare a sbattere contro una  parete di ghiaccio.

Con cautela cerca d’atterrare su una piccola superficie, non riuscendo però ad evitare l’impatto al suolo, danneggiando così la slitta, poi l’uomo si guarda attorno un po’ confuso ed esclama: “Ma Dove sono finito?”

Ad un tratto s’avvede di due piccoli pinguini che da una certa distanza lo osservano incuriositi, Babbo Natale  si avvicina loro circospetto, dopo di che con fare gentile gli chiede:

“Piccoli amici sapete dirmi che posto è mai questo?” Uno dei due simpatici animali risponde: “Sei approdato nella terra dei pinguini, cioè nell’antartico”.

“Oh povero me! Che grosso guaio! Come farò a consegnare per tempo tutti i doni ai bambini per la festa del Natale?”

“Questa è proprio una vera disdetta!” ammette sconsolato l’uomo.

I due pinguini rammaricati cercano di sollevarlo da quella preoccupazione, dopo di che uno di loro ci pensa un attimo e poi dice:

“Se vorrai seguirci  ti condurremo nella nostra piccola comunità, racconteremo dell’accaduto al fabbro costruttore, con l’aiuto di tutti i pinguini proveremo  a riparare la slitta in breve tempo.”

Babbo Natale, felice e un po’ sollevato accetta il suggerimento e si appresta così a raggiungere il villaggio dei pinguini, i quali risiedono in una piccola valle dall’altra parte della collina.

Una volta raggiunto la comunità e fatto le dovute presentazioni, i simpatici animali accettano volentieri di riparare la slitta di  Babbo Natale.

Il fabbro costruttore dirige operosamente il lavoro, vengono chiamati all’appello tutti i pinguini del villaggio  che lavorano instancabilmente tutto il tempo, la riparazione viene conclusa in modo rapido e veloce, dopo di che la slitta viene trainata sino alla pista di decollo e dopo una vigorosa spinta, la slitta è pronta a riprende il volo.

Una volta in cielo Babbo Natale sorvola l’intero villaggio e per ringraziare i piccoli animali del lavoro svolto,  sparge nell’aria miriadi di stelle luccicanti, che come pioggia lascia cadere sulle case dei teneri pinguini, illuminandolo a festa.

Così Babbo Natale dopo aver volato tutta la notte, giunge puntuale a destinazione, consegnando per tempo  i doni a tutti i bambini, non dimenticando però l’aiuto dei preziosi e teneri pinguini, che grazie alla loro operosità , hanno reso felici tutti i bambini del mondo.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura