30Nov
2014
natale-casa-nonni

il Natale a casa dei nonni

Fiaba di: Magda

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

È notte, ma non una qualsiasi perché oggi è la notte di Natale.

Infatti Piero è molto contento, perché festeggerà il natale a casa dei nonni materni, perciò dopo essersi vestito sale in macchina e si reca a casa dei nonni; appena arriva a destinazione apre la porta della  casa e vede che sono arrivati tutti i suoi parenti:gli zii e le zie, i cugini e i nonni.

Però ognuno faceva cose diverse:  i nonni e le zie erano riunite inntorno al fuoco, invece glli zii  giocano a carte e a tombola, invece i cugini giocano a nascondino e Piero si unisce a loro.

Il bambino mentre gioca in compagnia dei suoi cugini vede un bellissimo presepe vivente poosato  sull’angolo del lavandino della nonna.

Arriva il momento di cenare perciò si riuniscono tutti  intorno al tavolo, fanno la preghiera e inciminciano a  mangiare.

Subito dopo, appena la nonna apre la porta si sente uno scampanellio attraversare le scale poi rivolse lo sguardo verso il caminetto dei nonni e vede una slitta trainata da 8 renne, poi all’improvviso volta nuovamente  lo sguardo e vede un uomo vestito completamente di rosso e la barba bianca e solo allorra lui pensò che quello era proprio Babbo Natale così di corsa lo abbraccia e Babbo Natale gli risponde con una carezza.

Così Babbo Natale distribuisce i doni e e dice” auguro a tutti voi un felice Natale”poi  dopo queste parole scomparve a bordo della slitta, cosi Piero scarta immediatamente i suoi doni e all’interno delle scatole trova un treno, un elicottero telecomandato e infine modellino di babbo Natale a bordo della sua slitta trainata dalle 8 renne, insomma ha avuto tutto cciò quel che desiderava.

Il giorno dopo quando si sveglia trovò un biglietto tutto rosso con su scritto ” bravo Piero, quest’anno ti sei comportato bene perciò come hai notato ti ho donato tutto ciò che desideri, però è il giusto premio per i bambini buoni come te, spero che i prossimi anni ti comporterai bene

FIRMA: BABBO NATALE.

Piero abbracciò il biglietto come se fosse babbo Natale e pensò che ieri era stato il Natale più bello della sua vita.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti