20Gen
2013
cappuccetto-rosso

Cappuccetto Rosso…buono o cattivo?

Fiaba di: sabimba

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

C’era una volta una bambina chiamata Cappuccetto Rosso per il mantellino rosso che portava sempre. Un giorno la mamma le chiese di portare la merenda alla nonna che abitava in fondo al bosco. Mentre Cappuccetto Rosso stava prendendo la via, la mamma si raccomandò:

“Stai attenta, non passare dal bosco e non fermarti con nessuno” così dicendo le dette il cestino con la focaccia calda e la spremuta d’arance.

Cappuccetto Rosso tranquillizzò la mamma e partì canticchiando.

Arrivata vicino al bosco, vide una miriade di fiori colorati, il profumo che sentiva l’attirò tanto che la fece avvicinare a raccoglierli.

“La nonnina sarà contentissima”

Fece un bel mazzo di fiori e senza accorgersene si addentrò nel bosco.

Ad un certo punto da dietro un cespuglio arrivarono degli strani rumori.

Cappuccetto Rosso s’impaurì e, mentre le foglie si muovevano, uscì dal cespuglio un lupo.

“Chi sei bella bambina?”

Cappuccetto Rosso non parlò dalla troppa paura.

“Non preoccuparti, io sono il Lupo Buono, e non voglio farti del male”

La bambina si fidò e si tranquillizzò.

“Stò andando a portare la merenda alla nonna”

“Ti accompagno, così sgranchisco le zampe”

Cammina cammina arrivarono alla casetta della nonna, giunti alla porta la trovarono aperta, e udirono degli strani rumori provenire da dentro.

“Cosa sarà successo?La nonna non lascia mai aperta la porta!”

“Aspetta, facciamo piano e diamo un’occhiata” propose il Lupo Buono.

Così quatti, quatti si avvicinarono alla stanza della nonna e, sorpresa delle sorprese trovarono il Lupo Cattivo che voleva mangiare la nonna.

Il Lupo Buono non ci pensò un attimo e saltò addosso al Lupo Cattivo che, colto di sorpresa cadde a terra. Cominciò una lotta tra i due lupi.

Cappuccetto Rosso corse dalla nonna che cominciò a riprendersi dallo spavento. Intanto il Lupo Buono Correva dietro al Lupo Cattivo che ce la fece a scappare nel bosco.

Il Lupo Buono andò a controllare Cappuccetto Rosso e la nonna mentre dal fuori si sentirono degli spari di fucile. Poco dopo arrivò il cacciatore che trascinava il corpo del Lupo Cattivo. Cappuccetto Rosso spiegò a tutti la conoscenza del Lupo Buono e così tutti si misero al tavolino nel giardino della nonna a mangiare focaccia e bere spremuta d’arance.

***

Tutte le versioni di “Cappuccetto Rosso” qui.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti