omone-chatillon-carillon

L’omone di Chatillon che costruiva carillon

Fiaba pubblicata da: Alessandro Gioia

Tratto da “PAESI CHE VAI,  FILASTROCCHE CHE TROVI”

A pochi chilometri di sci da Aosta, in Valle d’Aosta appunto, c’è Chatillon,
un piccolo paese dove viveva un omone grande e grosso che costruiva Carillon.

Lontano parente di un signore di Ginevra, orologiaio con tanta pazienza,
che creava già queste magie per dare ai bimbi una speranza.

La giostra con cavalli e pupazzi colorati è la più ricercata
nel mondo di ogni fantasia, ed ecco che l’omone iniziava la sua arte,
a dire il vero molti ancora oggi dicono che quando lavorava se ne stesse un po’ in disparte.

Il Carillon suona ancora, la ballerina balla ancora, cuce ancora il sarto.
Quei personaggi ancora si muovono in un mondo dove tutto tace,
e l’omone lo sapeva, il signore di Chatillon. Egli nella fantasia cercava un po’ di pace.



Altre fiabe che potrebbero piacerti