26Mag
2015

I grandi dell’asilo // Audio fiaba

Fiaba di: Elide Fumagalli

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

C’era un bambino, pelle di pesca e cuor di cioccolato
alla scuola dell’Infanzia era arrivato.

Salutava la mamma con abbracci e bacini
poi si sedeva su panchine o seggiolini
aspettando il ritorno di mamma e papà,
a volte piangeva, un po’di qua e un po’di là.

Tre anni son passati tra fiabe raccontate
parole, disegni, domande e risposte date.

Ora il bambino, un ‘grande’ è diventato!
Ma chissà in questi anni che cosa ha imparato?

Lo chiedo alla maestra e mi risponde un bel mattino:
“Io apro le braccia e rivelo il loro destino:
quello dell’amare e dell’essere amato
di questo bambino pesca e cioccolato.”

“Oh sì! Ma che cosa ha imparato, a contare?”
“Non so, ma ha imparato ad aver fiducia e a sognare.”

“Ma sa disegnare le cose per benino?”
“Non so, ma sa abbracciare, quando è triste, un bambino.”

“Sa scrivere i numeri e le letterine?”
“Non so, ma sa condividere i giochi, con bambini e bambine.”

“Ma il suo nome almeno, lo sa scrivere correttamente?”
“Non so, ma dice quel pensa, è sincero e non mente.”

“Ma riesce, nei disegni, a colorarci dentro?”
“Non so, ma rimette a posto, quel che usa, in un momento!”

Ma che strana maestra sei tu?

Lei ha tutte le cose che tu grande, non hai più!
Se gli adulti sapessero far tutto questo,
Il mondo cambierebbe lesto lesto!

Mandiamo all’asilo i potenti della terra
e non ci sarà mai più la guerra!

Il cibo del mondo si condividerebbe
fino a che la fame sparirebbe!

Imparerebbero a rimettere a posto, dove han fatto danni
la natura rifiorirebbe nel giro di pochi anni!

E se ora non si sa se il vicino sta male
Saprebbero che prendersi cura, è una cosa speciale!

Se facessero quel che dicono, con sincerità
Cambierebbero davvero tutte le città!

Noi bambini tutto questo lo sappiamo!
Venite all’asilo che ve lo dimostriamo!

E se volete la nostra maestra, per un po’ ve la prestiamo
ma a settembre poi la rivogliamo!
Perché arriveranno i bimbi piccolini
quelli di tre anni e lei ha una scorta di bacini!
La nostra maestra li vuole tutti quanti
mentre noi saremo a scuola e guarderemo avanti!

Ma ora… viva le maestre e il mondo cambierà!
Viva i bambini e la terra che serena e felice sarà.

La versione audio

 

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura