31Gen
2013
ove-parla-libro-1

Ove si parla di un libro e del suo costo // Vocenovella

Fiaba di: GiamPiero Brenci

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

[…] Inorridisco, miei arguti Lettori, che  voi ben mi conoscete per la mia schiva modestia. Ma or vorreste che ribattessi per le rime a questa calunnia vestita di verità ancor che detta dall’amico Leo? Sarebbe tempo perso e mugugnando come se l’incarico mi fosse inviso m’appresto ad eseguirlo. […]

Qui tutti gli episodi de “Il nonno e il peste“.

Clicca su “Leggi tutto” per ascoltare la vocenovella.

La vocenovella

La fiaba completa

ove-parla-libro-1< L’Arciprete, caro il mio Mastro di Lettura, tende ad esser così oculato nelle spese da addivenir quasi avaro se non taccagno –

 

 

ove-parla-libro-1< Voi, all’inconverso, che siete un gran pittore, avete fama di dilapidar, in breve tempo, sostanziose ricompense –

 

 

ove-parla-libro-1< Hm, di ciò parlerm altrove… Qui parliam di un tomo stampato dal Gutenberg di Magonza di ciento e quaranta fogli. Un buon libro, io ho da affermar –

 

 

ove-parla-libro-1< Veramente, Mastro Pittore ha sol due altezze nei caratteri et ammanca di bicromia nel capilettera!    Indi è troppo costoso per soldi tredici e cinquanta –

 

 

ove-parla-libro-1< Io ho da creder che l’Arciprete con la matematica letichi parecchio che parliam di nove centesimi a foglio! Una vera miseria a ben veder !  –

 

 

ove-parla-libro-1<  Hm.hmn…. Ma l’Arciprete dice che impiegherà un battito di ciglia a leggerlo! –

 

 

ove-parla-libro-1< Ammettiam che il vostro Arciprete legga, comprendendo ciò che legga, dieci pagine in un’ora. Gli occorrerà indi  un giorno e mezzo ed avrà tempo di alimentarsi poco e solo di andar di corpo –

 

 

ove-parla-libro-1

< M’avevan detto che siate un po’ rozzo nel parlare, ma v’è del vero in quanto dite, Messere.

Già, già,…. Indi abbiam un costo di quasi una moneta l’ora! –

 

ove-parla-libro-1< Cosa ebbi a dirvi poco ed innanzi mastro Lettore?Quindi se mi versate or le monete manderò un messo a consegnar lo raro libro titolato  “Istorie di un Basilisco” –

 

 

ove-parla-libro-1<  Eccole Messer Leonardo, eccole. Ed ora  attenderò con ansia che facciate recapitar all’Arciprete il libro….. Alla prossima, ordunque –

 

 

Ora miei arguti Lettori io, vostro Narratore di fiducia, atteso che  Mastro Lettore si sia allontanato, andrò a sostituirmi ad uno due dotti messeri in conversazione.

Termino di parlar quasi in rima ed osservo che conoscendo la fama del Leo abbia dei seri dubbi che il libro in oggetto verrà mai consegnato all’oculato Arciprete.

E già gli feci presente, al Leo, che, una volta o l’altra ci finirà nei guai!

Che egli ha fama d’iniziar cento maestosi lavori, ma schiavo della mente sua sublime strada facendo s’invaghisca dall’altra curiosità e vi si getti anima e corpo. E  tralasci per l’intanto l’opera primitiva! Ma si sa: i vispi di cervello son così!

ove-parla-libro-1< Se tu pensassi davvero codesto, caro amico mio dovrei ritenerti ancor più stolto e ‘tardo’ di quanto tu ti voglia professare.

Ti garantisco che quel libro sarà consegnato al tirchio e supponente Arciprete, ma v’è un ma…..Parrebbesi che la Tecnica di stampa di Mastro Gutenberg di Magonza, passata ai suoi eredi e lavoranti, possa, se non ben controllata, covar imperfezioni…. E fu il qui presente giovin fanciullo, che voi chiamate ‘Peste’,  che ben s’avvide di ciò.

Tra le dieci copie a noi pervenute ve n’è una fallata  ….

Ha bella copertina in marocchino rosso e fregi d’oro, ha belle incisioni gotiche di titolo, e due pregevoli illustrazioni……Ma  ha sol dieci pagine di testo  e tutto  il resto è intonso!

Ho da supporre che mal venne assemblato! –

ove-parla-libro-1< E siccome l’Arciprete ha la fama d’essere supponente, presuntuoso e borioso sicuramente mai l’aprirà! S’accontenterà d’esporlo in libreria et amen!

Et indi il proprietario mai s’accorgerà d’essere stato gabbato dal Gutenberg di Magonza!

Orbene…….Non so chi sia davvero il peggior lestofante tra di voi! –

ove-parla-libro-1< Se viveste in Firenze, Messer Nonno, vi proporrei alla carica di Reggente della Combriccola dei Corbellatori. …Incarico annuale che quest’anno tocca al Botti, ma son certo che  voi non vi sfigurereste!

E tu,  ‘Tardo’ affrettati e và a consegnar il prezioso libro alla magion dell’Arciprete –

ove-parla-libro-1< Che non ti farà soverchia fatica, visto che, mi si dice, abbia per fantesca una morettina dagli occhi vispi ed un bel faccino da usar volendo per un dipinto in Chiesa….-

 

 

ove-parla-libro-1< Per tacer del suo animo sensibile, del suo dolce parlar e della sua propensione ad ascoltar dolci sonetti d’amore… Simili a quelli che tu prendesti a ‘prestito’  dal libro del Boccaccio e che vai spacciando in giro per tuoi ! –

 

Inorridisco, miei arguti Lettori, che  voi ben mi conoscete per la mia schiva modestia. Ma or vorreste che ribattessi per le rime a questa calunnia vestita di verità ancor che detta dall’amico Leo? Sarebbe tempo perso e mugugnando come se l’incarico mi fosse inviso m’appresto ad eseguirlo.

Anche se mi domando una volta ancor di più: ma tutti a me debban capitar?

Ed or m’accorgo d’aver dato voce a questo mio pensier……..

ove-parla-libro-1< Me ne piange il cor, amico caro…. Ma qualcuno deve pur farlo!

Noi, per la magnanimità dell’Oste Nonno, c’andiamo ad apparecchiar che v’è del vin novello ed oche allo spiedo ripiene di castagne.

E se t’affretti e ci raggiungi t’avrem come gradito commensale –

Faccio notar all’amico Leo che essendo assiso a quel desco, oltre a lui medesimo,  il noto Peste rischierei, ancor che io m’affrettassi, di non trovar più né oche, né castagne, né torta di noci e, forse, nemmen più pan raffermo.

Meglio che resti più a lungo colà dove or mi rechi!

ove-parla-libro-1Mentre m’allontano sento esclamar dal Peste, che egli sia un fanciullo ancor ignaro delle schermaglie amorose, ma che egli debba supporre che su certi balconi si mangi, si beva e vi si debba trovar del dolce….

Visto che io, Pellegrino e ‘tardo’, vi passi anche tutta la notte!

Di più pare non voler dir che ritiene meglio non perder tempo nel prender posto al desco già imbandito!

E mentre viepiù  m’allontano mi domando, miei arguti Lettori, se debban capitar tutti a me?

Corbellatori sommi, irriverenti fanciulli e lettori pezzenti che non havvino nemmen tredici monete e cinquanta!

Ed or m’accorgo d’aver dato voce anche a  questo mio pensier……..

ove-parla-libro-1Tendo l’orecchio ed immancabil giunge il commento del delizioso fanciullo che afferma che potremmo sempre indicar loro un buon posto per raccoglier elemosine da usar poi per acquistar le “ Istorie di un Basilisco”.

E qualora non lo faranno li gabberemo e li corbelleremmo meglio! Alè!

Ed io, miei arguti Lettori, serrando ben le labbra me ne allontano per reprimer una risata che vi starebbe proprio bene!

***

Le immagini sono gentilmente fornite da Rubens Fogacci e Gabriele Brenci

© VoceNovella ideata e realizzata da  GiamPiero Brenci www.basiliscohistory.it

E recitata da Edoardo Camponeschi che pubblica con Menestrandise Audiolibri Indipendenti i 13 episodi delle < VociNovelle Nel Bosco>

L’Autore pubblica  < ISTORIE DI UN BASILISCO > con la Maglio Editore

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura