20Apr
2013
principessa-torre

La principessa nella torre // Video fiaba

Fiaba di: Noemi Garbo

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

C’erano una volta un re e una regina che vivevano felici con la loro unica figlia.

Ma un brutto giorno la regina si ammalò e morì e dopo qualche tempo il re volle riprendere moglie. Sposò una dama nobile che aveva due figlie, senza sapere che questa in realtà era una strega.

Un giorno il re dovette partire per un viaggio e allora la matrigna prese la principessa ed i suoi servi fedeli e li chiuse in una torre.

Poi trasformò la principessa in un topolino, i suoi servitori in altri topi e la sua dama di compagnia in una cornacchia e andò via pensando di essersene sbarazzata per sempre. In un regno non molto lontano da lì viveva un re che aveva tre figli: ormai era anziano e desiderava che i suoi tre figli trovassero la moglie giusta.

Clicca su “Leggi tutto” per vedere la fiaba.

La video fiaba

Il testo originale

C’erano una volta un re e una regina che vivevano felici con la loro unica figlia.

Ma un brutto giorno la regina si ammalò e morì e dopo qualche tempo il re volle riprendere moglie. Sposò una dama nobile che aveva due figlie, senza sapere che questa in realtà era una strega.

Un giorno il re dovette partire per un viaggio e allora la matrigna prese la principessa ed i suoi servi fedeli e li chiuse in una torre.

Poi trasformò la principessa in un topolino, i suoi servitori in altri topi e la sua dama di compagnia in una cornacchia e andò via pensando di essersene sbarazzata per sempre. In un regno non molto lontano da lì viveva un re che aveva tre figli: ormai era anziano e desiderava che i suoi tre figli trovassero la moglie giusta.

Per cui disse: “vi do a ciascuno una mela d’oro: buttatela, e seguitela: vi porterà dalla vostra moglie!”

I due fratelli maggiori buttarono la mela e la seguirono fino all’altro regno, dove incontrarono le due figlie della strega e decisero di sposarle. Il più piccolo vide che la sua mela rotolava verso la foresta e la seguì, chiedendosi dove l’avrebbe portato. Arrivò in una radura dove fu accolto da una cornacchia che lo guidò verso la torre.

Il principe entrò nella torre e trovò tanti simpaticissimi topini che lo accolsero con simpatia. In mezzo c’era una topolina bellissima, che si prodigò a rendergli la vita il più gradevole possibile.

Ben presto tra il principe e la topolina nacque una grande amicizia. Vorrei sposarti, disse un giorno la topolina, anche se sono una topolina mi potrai amare. E il principe acconsentì, perché quello che provava per quella piccola creatura era qualcosa di strano, di magico.

Il principe partì alla volta della corte di suo padre con la topolina ed il suo seguito alle spalle, man mano che si avvicinava però era preso dallo sconforto, soprattutto quando vide i cortei che seguivano i suoi fratelli e le loro belle mogli. Ma quando arrivò al cospetto di suo padre di colpo tutti i topi diventarono esseri umani e la topolina si trasformò in una delle più belle principesse che lui aveva mai visto. Il principe più giovane sposò la topolina ridiventata principessa e tutti vissero felici e contenti.

E la matrigna? Fu esiliata, mentre le sorellastre che non centravano niente con i delitti della loro madre, sposarono i due fratelli maggiori del principe.

Fiaba popolare svedese.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura