28Ago
2018

Il sogno di una stella

Fiaba di: daniela p.

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

E un, due, tre e quattro…. Un, due ,tre e quattro…

Quanta fatica questi allenamenti alla sbarra, ma devo farli per diventare una stella della danza, voglio diventare la ballerina più brava del mondo e danzare nei teatri più famosi … a Roma, a Milano, in America e poi a Parigi. Ogni notte sogno di esibirmi di fronte ad un pubblico numeroso, che rimane a bocca aperta guardando mentre faccio piroette e salti sulle musiche dei compositori più famosi.

Per adesso mi accontento di ballare in piccoli palcoscenici, in platea c’è spesso un pittore , un signore molto elegante con i baffi e la barba, che ama molto la musica e la danza e dipinge le ballerine, una volta ha ritratto anche me proprio mentre sto ballando la mia opera preferita. l’opera che preferisco ballare è “ Il lago dei cigni”, l’ha composta un musicista russo dal nome difficile da scrivere, un certo Tchaikoswsky : danzare su questa musica mi fa sentire davvero un cigno, mi sento lieve, delicata come il pianoforte che suona.

Quando danzo, sembra che tutto il mondo intorno sparisca ed esista solo io e la musica e allora, giro, volteggio, salto, mi sento leggera come una piuma , è come se vivessi dentro ad una favola e mi svegliassi solo alla quando la musica finisce.

Allora il mio cuore si ferma, perché c’è un attimo di silenzio prima che il pubblico inizi ad applaudire e ho sempre il timore di non essere stata abbastanza brava o di non essere piaciuta e di ricevere fischi.

Ma quando poi sento le mani del pubblico che battono, mi si scioglie il cuore e a volte anche le lacrime; qualche volta, mi hanno lanciato anche dei fiori, delle rose bianche , che ho raccolto e conservato dentro al mio diario segreto, vicino al mio sogno di poter un giorno danzare all’Opera di Parigi.

Consigli di lettura

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti