Smemorino

Smemorino

Fiaba pubblicata da: nonnAnna

Smemorino è un bambino sempre allegro, molto intelligente, bravo, ubbidiente, servizievole… insomma pieno di tante ottime qualità, quello che si può definire ” il bambino che ogni genitore vorrebbe” ma ha un piccolo difetto… dimentica spesso le cose.

Tutti lo apprezzano molto per il suo carattere solare e le sue innumerevoli buone qualità ma, essendo a conoscenza di questo suo piccolo difetto, lo chiamano semplicemente Smemorino anzi proprio più nessuno ricorda quale sia il suo vero nome.

Un giorno la mamma chiede a Smemorino di andare a comperarle il pane.

Come ogni mamma gli fa molte raccomandazioni:

“Fa molta attenzione ad attraversare la strada, non dimenticare nulla, controlla bene il resto e mettilo poi nel borsellino in fondo alla borsa per non perderlo”.

Smemorino smette immediatamente il gioco che sta facendo e, ben felice di fare un favore alla mamma, prende la borsa ed esce.

Nella strada ci sono dei lavori in corso ed un signore con un martello pneumatico sta forando l’asfalto perchè nel sottosuolo si è rotto un tubo dell’acqua.

Il frastuono è talmente assordante da procurargli un noioso fastidio alle orecchie ed allora Smemorino, con il suo carattere bonaccione, non ci pensa su due volte e si stacca le orecchie.

Ma essendo un bambino molto ordinato e gentile, non le abbandona per terra. Osserva bene attorno a se e, vista una panchina vicino alla fermata del tram, le appoggia sopra, sistemandole una vicina all’altra sul bordo per lasciare più spazio possibile a chi vuole sedersi comodamente.

Poi riprende la strada verso la panetteria.

Nell’attraversare la strada si inciampa nella rotaia del tram.

Al momento non ci fa caso ma dopo un pochino inizia a sentire male ad un piede.

Poichè fa caldo ha soltanto le sandalette e nell’inciamparsi ha sbattuto l’alluce contro il metallo della rotaia che adesso inizia a sanguinare.

Smemorino raggiunge allora una fontanella e si toglie il piede per poterlo più facilmente lavare sotto il getto dell’acqua.

Dopo, volendolo fare asciugare prima di rimetterlo nella sandaletta, lo appoggia sopra la fontanella.

Fischiettando allegramente raggiunge la panetteria e compera il pane per la mamma… controlla bene il resto e lo mette nel portamonete che sistema poi proprio in fondo alla borsa perchè non si perda.

Quindi ritorna serenamente a casa.

La mamma vedendolo arrivare zoppicando alza un pochino gli occhi al cielo sospirando e poi gli chiede dove abbia lasciato il piede.

Smemorino vede le labbra della mamma che si muovono ma non sente nulla ed in quel momento si ricorda di essersi tolto le orecchie.

Insieme alla mamma partono di corsa per recuperarle… fortunatamente erano ancora appoggiate sulla panchina!

Dopo, zoppicando, raggiunge la fontanella e recupera il piede, che nel frattempo si è asciugato, e se lo rimette tutto contento di non aver bagnato la sandaletta.

Felice Smemorino guarda la sua mamma che lo abbraccia orgogliosa e pensa:

“Dopotutto ha talmente tante buone intenzioni che almeno un piccolo difetto doveva pure averlo!”

Cosa succederà poi?

– Vuoi continuarla tu?
– Vuoi un suggerimento?
-Questo spazio è per te…




Altre fiabe che potrebbero piacerti