01Lug
2013
granchietto-estate copy

Il granchietto e l’estate

Fiaba di: Rosa Rita

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Ho due occhietti distanti e tondeggianti; il mio corpo è duro ma leggero
di esser crostaceo sono assai fiero.

Mi muovo furtivo tra le onde temendo rappresaglie,
per questo ho due grandi chele come tenaglie.

Mi nascondo sotto i fondali in mucchietti di sabbia come bottoni
quando degli uomini vedo arrivare i grandi piedoni.

Scappo , mi nascondo,corro anche all’incontrario
E svolgo questa attività in tutti i mesi del calendario.

D’estate mi muovo spesso: c’è  più lavoro….
perché gli uomini cercan nel mare un fresco ristoro
e allora fuggo qui e fuggo là’
non sto fermo mai …ma non è’ novità’!

Sono anche un segno zodiacale
e per farmi pubblicità non è poi tanto male!

Per finire, alle volte, casco nei secchielli
di quei sorridenti bimbi belli

che credendomi un nuovo giochino
mi fan spesso il solletichino.

E allora grido con bolle a bocca piena
Guardando triste lassù la luna piena.

“liberatemi veloci nell’acqua di sale
la mamma mia è’ solo questo mare!!! “

I fanciulli mi guardano e poi mi ascoltano.
I bambini sono generosi come un fiore
Perché conoscono la parola Amore.

Delicatamente mi ripongono nel fondale sabbioso
Luogo di pace e non rumoroso

“Grazie !!”Dico loro con cuore sincero
Parola di granchio…. Un granchio sincero !!!

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti