11Ago
2015

San Lorenzo

Fiaba di: Orsola

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Le serate d’agosto sono calde, anzi afose.

Al cielo stellato volge lo sguardo Lorenzo tristemente; ultimo anno, festa di diploma.

Prende dalla tasca un foglietto – San Lorenzo io lo so perché tanto di stelle – … la loro poesia.

Lui e Giada compagna e amica di giochi e liceo.

Fin dall’infanzia un disinteressato affetto, ora l’amore anche se troppo giovane, ma qualcosa, il percorso i genitori di lei, i ragazzi grazie a questo muro, si sono lasciati.

Ci sono i ricordi, quelli non li possono evitare.

Le serate al cinema, Gaia, che legge, scrive, studia.

Lo scorso agosto le ha dato il foglietto al mare “questa è la nostra poesia”, aveva detto.

Non era un tipo, minuta, capelli corti, gonna lunga, maglione, molto spontanea.

Fresca, pareva quindicenne.

Cosa è accaduto? I genitori hanno contestato il fidanzamento.

“Gaia, è meglio Giordano, ha già un lavoro. Lorenzo ha la testa tra le nuvole, non mi piace”.

“Se ne farà una ragione”.

Giordano e Gaia ora sono assieme.

Poco prima della festa di laurea l’ha incontrata.

La ragazza ha cercato di spiegarsi, ha pianto. Certe cose non si dimenticano.

“Lorenzo vieni a cena”, la sorella lo chiama un ultimo sguardo a quel cielo E

E’ davvero finita? Nell’amore nulla è sicuro…

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti