18Nov
2016

Emily e la letterina di Natale

Fiaba di: annamariavillani

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Si avvicinava il Natale l’aria profumava già di festa. Emily osservava attraverso la vetrina le tante letterine da inviare a Babbo natale. Le osservò accuratamente, una  in particolare attirò la sua attenzione, illustrava un suggestivo e incantevole paesaggio innevato, al  suo centro una deliziosa casetta circondata da alberi di abete.

Emily entrò nel negozio, indicò al rivenditore la letterina prescelta, una volta acquistata si diresse velocemente verso casa. Quest’anno era sicura di ciò che voleva , desiderava un regalo davvero speciale,  quello di visitare la famosa casa di Babbo Natale.

In breve tempo compilò la lettera, la infilò nella buca, poi speranzosa fece rientrò in casa.

La vigilia di Natale si presentava come sempre piena di attesa e di allegria. Faceva molto freddo, Emily sedette accanto al caminetto, inserì un po’ di legna per alimentare la fiamma , quando d’improvviso da un ceppo acceso fuoruscirono numerosissime scintille dando così forma ad una lunga scia luminosa che girovagava nell’aria, poi  una voce nella stanza esclamò:

” Sono qui per esaudire il tuo desiderio, quello di visitare  la casa di Babbo Natale! ”

Emily, esterrefatta non riusciva a credere a ciò che stava accadendo.

D’improvviso la lucente scia cominciò a girare su se stessa sino a trasformarsi in una splendida slitta .

Emily prese subito posto al suo interno e in men che non si dica, il mezzo attraversò la stanza, si infilò attraverso la canna del camino per poi volare su per il cielo.

La fantastica slitta si orientò verso il polo nord e dopo aver percorso svariati chilometri , si diresse all’interno di un bosco, dove da lontano, ricoperta dalla neve, si intravedeva una piccola casa tutta illuminata a festa. La slitta accostò lentamente, Emily scese dal mezzo e meravigliata esclamò:

“Ma è tutto così incantevole! “. Poco dopo si avvicinò un uomo dalla lunga barba e con tono cordiale disse:

” Benvenuta cara Emily” Ella lo osservò perplessa e poi domandò.

” Ma tu sei proprio Babbo Natale ? ”

” Certo che si!”  Rispose l’uomo accennando un sorriso.

” Ho ricevuto la tua lettera e ho accettato con piacere di esaudire la tua richiesta, sarai mia ospite, trascorreremo assieme un breve vacanza .

Emily ancora incredula, si guardava attorno confusa. Babbo Natale la condusse nella grande sala dei giocattoli dove vi lavoravano molti animali del bosco, essi collaboravano tra loro in modo regolare e ordinato, si davano un gran da fare affinché tutti i bambini potessero ricevere per tempo i regali per il Natale.

Dopo aver visitato la sala giocattoli, Babbo Natale  invitò Emily a fare un giro  con la sua portentosa slitta trainata  dalle sue amate renne.

Una volta posizionati all’interno, si avviarono su per il cielo.

Emily osservò dall’alto la grande foresta innevata , la quale pullulava di tanti simpatici animali. Poco dopo Babbo Natale atterrò accanto ad una graziosa casetta, al suo interno vi dimoravano delle piccole strane creature, erano gli Elfi , i quali collaborarono con l’uomo da tantissimo tempo.

Essi vivevano in luoghi lontani, solo alcuni potevano visitarli e uno di questi era Babbo Natale.

Gli elfi ospitarono Emily nella loro minuscola casa, furono molto cortesi , gli offrirono del buon caffellatte e degli squisiti dolcetti, poi la condussero nel grande magazzino dove alcuni di essi realizzavano grosse scatole colme di tante buone ghiottonerie, ne offrirono alcune ad Emily  che felice ringraziò.

Dopodiché salutò i piccoli Elfi, prese posto nuovamente sulla slitta, la quale poco dopo prese il volo dirigendosi velocemente su per il  cielo.

Emily si guardava attorno, era affascinata dalle luce splendente delle stelle, vederle così da vicino le faceva pensare che si trattasse solo d’ un bellissimo sogno.

Una volta atterrati e sistemata la slitta , Emily ringraziò Babbo Natale per aver realizzato la sua richiesta. L’uomo in modo gentile rispose :

“Sono molto felice d’aver esaudito il tuo desiderio “.

Emily sorrise soddisfatta, in quel mentre dal camino  fuoruscì una lunga scia luminosa trasformandosi  in breve tempo in una splendida slitta. Emily prese subito posto, salutò Babbo Natale e come un portento il  mezzo passò attraverso il  cammino per poi volare su per il cielo .

Era la vigilia di Natale, Emily si ritrovò poco dopo seduta davanti al caminetto della sua casa , si accorse di avere tra le mani  una busta bianca  contenente un foglio, velocemente l’aprì , al suo interno riportava :

” Ti Auguro una Serena e Felice Festa -Babbo Natale”.

A Emily tutto ciò sembrava davvero incredibile, poi chiuse delicatamente il foglio spense la lampada e felice si addormentò.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura