01Set
2015

Il topolino e Alice

Fiaba di: maria gabriella finizio

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Alice viveva in una bella casa in campagna ,con tanto verde, e tanti alberi maestosi.

Alice era una bella cagnolina a pelo corto, bianco e nero.

La sua padroncina si chiamava Giorgia una bimba molto brava e bella con i lunghi capelli biondi.

Quando Giorgia andava a scuola, Alice passava il tempo ad aspettare dietro i vetri e, appena sentiva il clacson della macchina, cominciava ad abbaiare e correva incontro alla sua amica.

Alice era un cane un po’ birichino ed un giorno mentre giocava nel prato incontrò un piccolo topolino di campagna.

Alice lo afferrò con le zampe per ucciderlo; ma il topolino comincio a piangere e urlare, sia per la paura che per il dolore.

Alice, sentendo il topino piangere, lo lasciò andare, e così il topino scappò via di corsa.

Il giorno  seguente, mentre Alice era sdraiata al sole, il topolino piano piano, le si avvicinò e le disse: “mi chiamo Nino! Ti ringrazio per avermi risparmiato la vita! Se vuoi, possiamo diventare amici”.

Alice lo guardò e, siccome Nino era molto carino, con la codina lunga e il musetto appuntito rispose: “Va bene !”.

Facevano lunghe passeggiate e tante capriole nel prato.

Era bellissimo guardarli!

Alice presentò il suo amico alla sua padroncina Giorgia, e Nino fu molto felice di fare la sua conoscenza.

Da quel giorno Nino, Alice e Giorgia vissero sempre insieme perché erano diventati grandi amici.

Ps: chi trova un amico trova un tesoro e Nino di tesori ne ha trovati due: Giorgia e Alice

 

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti