15Dic
2016

L’orchidea fantasma

Fiaba di: jovankaignoni

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Giuseppe si trovava, in compagnia di altri bambini della sua stessa età, nei pressi di un parco immenso.
Non ci si era mai addentrato, perchè il parco nascondeva dei segreti che nessuno mai aveva voluto scoprire.

Decise quindi di entrarci, ma i suoi amici non lo seguirono.

Prese coraggio, e si incamminò lentamente, osservando tutto ciò che si muovesse intorno a lui.
C’erano altissimi abeti, alberi maestosi, slanciati e longevi,chiamati “i principi dei boschi”, più avanti si trovò di fronte a dei faggi, e a dei bellissimi fiori colorati che emanavano un profumo inebriante.
Ad un certo punto scorse da lontano qualcosa mai visto prima…. era un fiore che sembrava “il re dei fiori”, cosi’ bello che Giuseppe rimase quasi senza fiato e, con un’emozione che non si spiegava.

Si avvicino’, ed ecco che lo sfiorò con delicatezza.

Ad un tratto il fiore cominciò a parlare a bassa voce.
– Ciao, disse: Io mi chiamo “orchidea fantasma”.

Il bambino, sentendo un leggiero mormorio, si avvicino’ al fiore, si sedette accanto a lui e, decise di ascoltarlo.

– Come mai questo nome? chiese il bambino.

– E l’orchidea: mi chiamano così perchè sono come un fantasma, in quanto sono un fiore raro e siccome vivo nelle foglie di faggio, difficilmente mi possono notare. Non vedevo l’ora che qualcuno mi scorgesse, ero stanco di stare sempre al buio, solo e senza che nessuno mi potesse avvistare, ma non posso essere colto perchè sono una specie protetta. Ora finalmente vivrò qui e, farò parte di questa grande famiglia per diverso tempo.

Giuseppe allora, soddisfatto e contento di questa “grande scoperta”, decise di portare quì i suoi amici per farli estasiare dalla visione dell’ orchidea, e comunque capì una cosa: che nei boschi e nei parchi ci sono tante ricchezze naturali da scoprire e proteggere perchè sono la nostra fonte di sopravvivenza.

Trovate questa favola pubblicata nel mio blog La scatola delle favole

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura