22Ott
2012
mercuzio-cuoco-mastro-pipistrello-haiku

Mercuzio, il cuoco mastro pipistrello // Ninnastrocca haiku

Fiaba di: Monica F.

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Come saetta.
Sfreccia fra rami di luna.
Un pipistrello.

Nero elegante.
Col grembiule colmo di semi.
Volo a planare.

“Si deve far presto!”
Rimbrotta nel suo cantare.
La saggia civetta.

Cuoco del bosco.
E’ lui, il dolce della festa.
A dover preparare.

“Ma ci riuscirà?”
“Avara è stata la stagione!”
Fomenta il corvo.

“E trovare frutti!”
“Ahimè, un’impresa impossibile!”
S’unisce la volpe.

“E’ festa. Non mancherà!”
Rassicura lui. “Ma ne è convinto?”
Il dubbio lo rode.

Una foglia, due.
Il tempo a incalzare, così.
Cielo a ruotare.

“L’idea è tutta qui!”
Polline, acqua, petali, pistilli.
Nulla distrae lo chef.

“Toc! Toc!”
Mezzanotte a bussare.
Agghindata “Si può?”

“Certo!” fiero il cuoco.
Pinzimonio dolce di crisantemi.
A servire.

“Buon autunno!”
“Di fiori!” il pipistrello sorride.
Sudato e ansante.

E giù lo scrosciare.
Battito d’ali, frullare di code.
Risa, il plauso.

… la festa a cominciare!

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti