19Dic
2007
Lo strano mondo di BimBumBam / 5

Lo strano mondo di BimBumBam / 5

Fiaba di: Redazione

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

paridispari– quinta parte –

Se ne stava alla finestra, ad osservarla, in attesa dell’Istante. L’Uomo era stato chiaro: “devi coglierlo, lasciarlo dilatare, lasciare che l’Istante successivo si fonda, senza che il Tempo se ne accorga”.

Era un inganno perfetto. Con l’Amore si può, ma serviva pure la concentrazione, l’intenzione, la disciplina.

Disciplina e Amore, accostamento agrodolce, sale e zenzero.

Si esercitava cercando di cogliere i cambiamenti nel colore di un petalo da un istante all’altro. Una ricerca ossessiva del fluire istantaneo della vita. Un viaggio nell’infinitesimamente breve per scoprirne la bellezza, coglierla, rielaborarla: viverla.

Un carpe diem enfatizzato. Un carpe diem che non si concentrasse sull’oggi. Un carpe diem dell’Istante.

Rimaneva estasiato davanti alla corsa di una lepre, riuscendo a discernere un balzo dall’altro. Osservava il frenetico sbattere d’ali di una libellula e riusciva ad amare la fluidità del singolo movimento.

Il giardiniere osservava Lei, in attesa dell’Istante. Si sentiva pronto. Sapeva che era la sua occasione. Il cuore batteva. Lo sentiva. Ogni palpito. Ogni respiro.

Respiro che cercava di sincronizzare con quello di Lei, come l’Uomo dell’Istante gli aveva insegnato. Tutto doveva essere sincronizzato, persino il battito del cuore. L’Istante non concede scampo. E’ l’Istante stesso a prendere il sopravvento se non lo si riesce a dominare. O tu o l’Istante.

Ci siamo. 23.59. Pari.
Ci siamo. 0.00. Dispari. O no?

No! Non ancora.

E’ l’Istante.

Sono gli occhi di lui che si chiudono.

Sono gli occhi di lei che si aprono.

Il tempo del battito di una palpebra è l’unità di misura dell’Istante.

Infinitamente piccolo. Infinito.

Piccolo quanto dura quello sguardo. Grande quanto vale quello sguardo.

Piccolo come la consistenza di un amore platonico. Grande quanto il suo tramutarsi in conoscenza.

“La disciplina! La disciplina!”

Sentì queste parole nella sua testa il giovane giardiniere mentre cadde addormentato nel giardino della sua amata. Che lo vide.

… to be continued …

La consistenza dell’amore è qualcosa di indipendente dalla durata. La consistenza dell’amore si misura in battiti del cuore al secondo.

Per riuscire a sopravvivere alla consistenza dell’amore ci vuole Disciplina, altrimenti ci si addormenta.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti