31Dic
2010
Il topo eremita

Il topo eremita

Fiaba di: Redazione

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Racconta una leggenda orïentale
che un certo Topo, sazio ormai del mondo,
d’un formaggio d’Olanda a far la vita
di buon romita si ritrasse in fondo,
lontano dal mondano carnevale.

Ivi era solitudine perfetta
per tutto il giro del formaggio, e il Topo
coi piè, coi denti seppe tanto fare
che poco tempo dopo
ebbe la sua cucina e una celletta,
ove grasso divenne. Iddio protegge
qual si consacra volentieri a lui.

Un dì, quindi si legge,
arrivaron non so quai pellegrini
di popoli vicini
a dimandârgli un poco d’elemosina.
Narraron come fossero in viaggio
a cercar del soccorso oltre i confini:
che stretta era Rattopoli d’assedio
dal popolo di Gattico,
e che partiti in fretta alla sfuggita
non avean quasi da campar la vita.
Dasse qualcosa e sol per qualche giorno,
finché giunto il soccorso preveduto,
in patria avrian potuto far ritorno.

– Amici miei, – rispose il solitario, –
le cose di quaggiù non mi riguardano.
Che posso far se non dire un rosario,
perché vi aiuti il Ciel come desidero? –
E così detto, il santo
chiuse la porta… e riverisco tanto.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti