Il leone e il cacciatore

Il leone e il cacciatore

Fiaba pubblicata da: Redazione

Un certo tal, gran cacciator e appunto
gran vantator (racconta il vecchio Babria)
avea perduto un suo diletto cane.
Dubitando ch’ei fosse ito diritto
nella pancia a un leon, volea vendetta.
Un giorno chiese ad un pastor: – E dove
sen sta la mala bestia? io vo’ la coda
mozzarle. – Abita là sulla montagna, –
disse il pastor. – Ahimè! lo so pur troppo,
ché a patto solo di grassi tributi
posso al mio gregge assicurar la pace -.
Il Cacciator si volta. – Eccola lì
la mala bestia… – Oh Ciel! – scappa, Giovanni,
– O Giove, – ei grida, – a me mostra una porta
dov’io possa salvare almen la pelle -.

Alla lontana molti hanno coraggio
di sfidare i pericoli, che poi
scappan le gambe in spalla al buon momento.
Coraggioso è colui che regge a prova
e colla man tocca il cimento e vince.



Altre fiabe che potrebbero piacerti