20Apr
2017

La donnola presuntuosa, la volpe egocentrica e il centenario Cerro Elefante

Nei boschi dei Nebrodi, dopo un lungo inverno, si iniziava a respirare aria di primavera. Alcuni animali si svegliavano dal profondo letargo; tutte le specie presenti iniziavano a uscire dalle proprie tane e a ripopolare i boschi. I fiori sbocciavano, i frutti maturavano e i boschi si coloravano, ricreando un’atmosfera da favola. Mustela, una donnola […]

10Apr
2017

Proserpina e la nascita delle stagioni

Fiaba ispirata al mito “Il ratto di Proserpina” e al mito “Ciane e Anapo”. In un tempo che tempo non è, gli dei dell’Olimpo popolavano il pianeta dal cielo alla terra, per mari e per monti, fino al regno dell’aldilà. Sovrano indiscusso dell’Olimpo era il potente Zeus, un Dio pieno di sé che non amava […]

19Nov
2015

Arancia

Bella da guardare buona da gustare con la buccia stuzzicarella i tuoi spicchi son squisiti sei una rossa sanguinella o una bionda raffinata la mia bocca col tuo succo va a toccare il paradiso le papille fan festa mi disseto mi inebrio tutta l’anima con il tuo sapore dolce pungente mi entri dentro nell’anima il […]

07Apr
2015

Maronna, vasa vasa

Oggi è Pasqua c’è gente allegra le campane han suonato già di buon mattino tutto il paese è in festa è risorto è risorto pace e amore c’è festa in paese c’è l’incontro a mezzodì tra Gesù e la Madonna lei lo cerca poveretta nelle vie di tutto il paese coperta col suo velo nero […]

11Nov
2014
urutta-la-grotta

A urutta. La grotta.

Rintra na urutta nica è friddacu tanticcia ri paghia c’è nu sciecco e na vaccareddaè supra tanticcia ri paghiuzzaromme nu picciridduanttuppatu sulu cu muzzuddu ri pezzalu sciecco ca vaccaredda ci stannu vicinupi fallu cauriari co fiatu caurucusi’ nun senti friddu u picciridduocantu ciavi a sà madre Maria e a sà patri Giuseppiiddi sunu tantu stanchi […]

31Ott
2011
festa-dei-morti

La festa dei morti // Giovanni Verga

Nella collina solitaria, irta di croci sull’occidente imporporato, dove non odesi mai canto di vendemmia, né belato d’armenti, c’è un’ora di festa, quando l’autunno muore sulle aiuole infiorate, e i funebri rintocchi che commemorano i defunti dileguano verso il sole che tramonta. Allora la folla si riversa chiassosa nei viali ombreggiati di cipressi, e gli […]