14Dic
2015

Il Regalo di Babbo Natale per Anthea e Desirèe

Fiaba di: 06rafi06

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Nelle fiabe e nelle favole, come dico e dirò sempre, il tempo e lo spazio sono intangibili ed incalcolabili preludi di preziose e misteriose “scintille”, lontani dall’esattezza scientifica e dall’immanenza per cui, ogni storia che vi racconterò è avvenuta certamente nel magico splendore di una “scintilla d’oro o d’argento”.

Dunque, proprio durante l’esplosione di una di queste scintille nell’imminenza del Santo Natale le due piccole e dolci bambine Anthea e Desirèe, già protagoniste di altre mie fiabe, rispettivamente di sei e due anni, avevano iniziato a telefonare a casa di  Babbo Natale a Rovaniemi, nella meravigliosa e magica Lapponia per aggiornarsi se fosse già al lavoro nella complicata e gioiosa preparazione di doni per tutti i bambini del mondo e se già potessero spedire le letterine ricche dei loro desideri rassicurandoLo anche del loro inappuntabile comportamento durante l’anno passato verso Mamma Luna, Nonna Stella, le Fate, verso chiunque avessero incontrato, verso la Natura tutta, verso gli amici animali dalle aquile alle formichine, dagli orsacchiotti ai gattini e ai cagnolini.

Sta di fatto però, che le telefonate di Anthea e Desirèe non ricevevano nessuna risposta e così ripeterono per vari giorni finchè l’intraprendente ed euforica Desirèe sollecitò la saggia ed amorevole Anthea esordendo preoccupata anche per i suoi eventuali doni:

– Come mai Babbo Natale non risponde a telefono, non sarà mica in viaggio di nozze dopo essersi sposato con la Befana !…….. Anthea, sarebbe un grave rischio se così fosse,  quest’ anno, rischieremmo con tutti gli altri bambini di non ricevere doni nè da Babbo Natale e nè dalla Befana……..!?

La bellissima Anthea, confortò e dissuase la sorellina da certe preoccupazioni al momento infondate, ma condivideva la stranezza delle mancate risposte di Babbo Natale.

Sì, sì, sì : c’ era proprio qualcosa di strano in quel silenzio………bisognava assolutamente trovare una risposta……..e bisognava assolutamente fare un sopralluogo proprio a casa di Babbo Natale; dunque, bisognava assolutamente andare subito in Lapponia, precisamente a Rovaniemi………

Evviva – esordì Desirèe – quando Anthea le manifestò le sue intenzioni.

Ed ancora : –  Brava Anthea, sei la sorella più bella, saggia ed intelligente che esista.-

Forza partiamo, io sono pronta – aggiunse Desirèe che indossava il costumino più elegante per il mare della Riviera Riminese!

Anhthea la guardò allibita e vedendola nuda come un pesciolino, esplose in una risata straordinaria tanto da attirare l’ attenzione delle Fate Luce di Stella e Goccia di Luna, nonchè di Mamma Luna  e Nonna Stella.

Tutte insieme condivisero la preoccupazione per Babbo Natale, promettendo di aiutarle a raggiungere Rovaniemi al Circolo Polare Artico in un “soffio di bacio”, ma ben equipaggiate per il grande freddo, con slitta e meravigliose renne proprio come in una fiaba da sogno!

Ma, proprio come succede spesso anche nella vita, i pensieri s’ incrociarono e a casa delle Fate, dove vivevano Anthea e Desirèe, squillò il telefono…………………

–  Drin……….Drin…………..Drin……………

Anthea alzo’ la cornetta magica :-  Casa delle Fate, buongiorno………

-Mi cercavi bambina’!?……………  Io sono Babbo Natale…………………..

Anthea non credette alle sue orecchie per la straordinaria  coincidenza e fece cenno a Desirèe di avvicinarsi……………………

– pssss…….pssssssssss………è Babbo Natale……..corri……….

Anthea e Desirèe concitate, manifestarono le loro preoccupazioni e confessarono che stavano proprio partendo per Rovaniemi……..

Allora Babbo Natale, le interruppe e chiese se fossero sempre state buone, brave ed educate dovunque per invitarle subito a casa sua, con il permesso della Mamma, della Nonna e delle Fate perchè effettivamente era leggermente in ritardo con i preparativi e con gli acquisti dei doni per cui, sarebbe stato felice avere un aiuto da due bambine così premurose ed operative che ovviamente esultarono di gioia, quando Babbo Natale per premiarle del premuroso, spontaneo e caldo interessamento dei loro cuoricini, chiese di essere anche accompagnato da loro in slitta, con le renne nella distribuzione la Notte di Natale a tutti i bambini del mondo, indistintamente !

Nell’ euforia dell’ invito telefonico, che ovviamente avevano già accettato, Anthea e Desirèe non dimenticarono di chiederGli come mai non rispondesse a telefono tanto da farle preoccupare!

Babbo Natale con una grassa risata e commosso, disse che non rispondeva perchè conoscendole, era sicuro che l’ avrebbero raggiunto a Rovaniemi, tra le nevi e la magia del dolce Natale e sarebbe stato felicissimo averle con Sè, proprio per l’ affetto che sempre Gli avevano dimostrato.

Con un “soffio di bacio” delle Fate, Anthea e Desirèe raggiunsero la casa di Babbo Natale, mentre Lui continuava a parlare con le piccole……sentì solo un forte solletico sotto la cintola del suo pancione per accorgersi che erano già da Lui, con un mazzo di cuoricini di Angeli e stelle, le più splendenti che avrebbero illuminato le loro trasferte nel mondo, proprio la Notte Santa elargendo con i doni gli Auguri più dolci di ogni bene per Tutti Voi che leggete questa fiaba d’Amore e di Gioia di Natale !

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura