27Mar
2012
arrivata-primavera

E’ arrivata la primavera

Fiaba di: patty

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

E’ una bella giornata: il sole splende, gli uccellini cantano e l’Orso Filippo si sveglia.

Per tutto l’inverno ha dormito ben coperto nel suo lettino e adesso ha molta fame e

tanta volglia di correre, saltare, rincorrere le farfalle nel prato.

Dentro alla tana, l’orso Balù sta ancora dormendo.

E, nonostante l’orso Filippo lo chiami gridando in continuazione, non sembra volersi svegliare.

L’orso Filippo fa anche suonare la sveglia:  Driiiiin…..Driiin ….ma niente.

Allora affera un cucchiaio e una pentola e……… Pamm..pamm.pamm !!

Fa un baccano infernale.

Niente, l’orso Balù continua a russare

“ Dormi pure quanto vuoi!!” dice tra se l’orso Filippo molto arrabbiato.

“ Io vado nel prato a giocare con le farfalle e gli uccellini” e allora indossa le scarpe e  mette il cappello

sopra la testa e se ne va nel prato.

“ prendimi…..prendimi….” dice la farfalla Dorotea

e subito l’orso Filippo la rincorrere .

Poi arriva la farfalla Caterina: “ prendi anche me…prendimi…!!!”

L’orso Filippo rincorre la Farfalla Caterina, poi di nuovo la farfalla Dorotea … “ divertendosi un mondo.

Dopo  aver corso di qua e di là nel prato, si sente veramente stanco e si siede a riposare nel prato.

Si guarda attorno e vede tanti bellissimi fiori profumati e colorati : viole, primule, margherite, ciclamini..li raccoglie e li mette dentro il cestino

Ora  l’orso Filippo ha una gran fame,e  decide di avviarsi per  ritornare alla tana e preparare una buona merenda.

Sopra il tavolo mette un grosso vaso di miele e prepara dei buonissimi biscotti al cioccolato.

Allora L’Orso Balù, sentendo un buon profumino venire dalla cucina decide di alzarsi, scende dal letto, mette le pantofole e sbadigliando dice all’orso Filippo :

“Umhh che buon frofumino e che fiori deliziosi ……ma perchè non mi hai svegliato prima!!! “””

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti