24Set
2013
scoiattolo-streghe-cattive

Lo scoiattolo e le tre streghe cattive

Fiaba di: Rosy

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

In un bosco buio è solitario, sempre coperto di neve, la primavera col sole non arrivava mai
in quel bosco c’èra la casa di tre sorelle tutte streghe, chiamate Pim Pom Pam
erano molto brutte, non uscivano mai da quella casa perchè molto cattive
odiavano il giorno e la primavera e il  sole, chiudevano tutte le finestre quando spuntava l’alba
volevano stare al buio

Tutto il giorno preparavano degli intrugli velenosi con tutti gli insetti che circolavano in quella casa sporca e puzzolente
la pentola bolliva sempre, ogni strega aveva il suo compito assegnato

Pip la più grande strega era quella  più brava a catturare gli animali, Pop molto attenta nel cucinarli e la più piccola Pap era quella sempre distratta  e dimenticava tutto
Una volta smarri’ la sua testa

che poi fu trovata dentro il frigo insieme al formaggio

 

Lavoravano tutto l’anno

poi quando sapevano che l’autunno stava per finire
mettevano il loro brodo verde nelle bottiglie

 uscivano di notte  e lo versavano sui campi
con questo liquido  versato sui campi

non facevano nascere l’ erba cosi’  restava sempre sui campi la neve
e la primavera col sole non arrivava mai

Un piccolo scoiattolo, se ne stava tranquillo su un ramo di abete
con la sua bella coda a penzoloni a rosicchiare noccioline, quando vide uscire dalla casetta le tre brutte streghe con i loro passi cosi’ pesanti

si avvicinarono silenziose ai campi e cominciarono a spruzzare quel liquido verde sghignazzandosi dalle risate e con le loro voci stridule
ripetevano …. Vai via brutta primavera, noi non ti vogliamo è  non vogliamo neppure il sole

Lo scoiattolo che li conosceva bene intuì che stavano preparando qualcosa di spiacevole e
volle vedere più da vicino, entrò di nascosto nella  loro casa, da una finestra rotta e
aspettò il ritorno delle tre streghe

La casa delle streghe era molto buio, sporca e sul fuoco bolliva sempre un enorme pentolone con tanti insetti

Quando Pip Pop e Pap entrarono erano felici del loro lavoro fatto
pensavano che anche quest’anno la primavera non sarebbe arrivata
aprirono la porta e trovarono lo scoiattolo sui bordi del pentolone che li aspettava

Pip che era brava a catturare gli animali si scagliò contro lo scoiattolo per prenderlo

ma cadde dentro la pentola bollente

Pop voleva aiutare Pip.. lei sapeva cucinare molto bene, prese un grande mestolone e si mise a rimestare in cerca di Pip ma la pentola era molto fonda è ci cadde dentro

Pap la smemorata non si ricordò di nulla dimenticò 

dove erano finite le sue  due sorelle quando se ne ricordò
guardò in tutta la casa ma non li trovò

volle dare un’occhiata alla pentola che bolliva per vedere cosa c’èra
ma vi scivolò anche lei è ci cascò  dentro

Lo scoiattolo continuò la cottura del brodo di strega

aggiungendo altri ingredienti
poi lo versò dentro una bottiglietta  di vetro colorata è lo versò sui campi

Cosi’ con quel brodo profumato arrivò la primavera tanto attesa
e col lei il sole

 Le streghe spaventate dalla luce della primavera fuggirono lontano lontano in cerca della neve e del buio
e ancora corrono in cerca di buio e neve

Lo scoiattolo tutto felice della primavera si riscalda al sole tranquillo bevendo brodo di strega e sgranocchiando noccioline

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti



Consigli di lettura