08Mar
2014
mondo-bimbi-vogliono

Quel mondo che i bimbi non vogliono

Fiaba di: Alessandro Gioia

Pubblicità

Questo spazio permette al sito di offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti!



La fiaba

Nel villaggio antico di Contrario
non esiste mai un calendario.
I giorni scorrono sempre uguali
e l’acqua si può tagliare, non scorre affatto nei canali.

Il sole, stufo, splende ormai di notte,
e per il pane le mamme non usano pagnotte.
Com’è strano questo buffo mondo!
I bambini non sorridono e non fanno il girotondo.

Per giocare ognun di loro fa quadrato
e non conosce nemmeno un piccolo e verde prato.
Tant’è vero che un giorno un bambino vide un fiore
e cosa fece? Fuggì via dalla paura, lo cercarono per ore.

 

E le case poi: hanno le porte di metallo.
Poche feste durante l’anno, a Natale nemmeno un ballo.
Le nuvole non hanno forme belle:
di coniglio, fatina, mago o caramelle.

Nessuna forma quindi per immaginare,
le nuvole sono spente, ferme le onde in mezzo al mare.
Tutto è silenzio, in attesa del sorriso di un bambino.
Nel paese di Contrario da anni non si gioca neanche a nascondino.

Commenta la fiaba



Altre fiabe che potrebbero piacerti